Firenze, marocchino positivo al Covid morde un vigilante e lo aggredisce dopo un furto da 435 euro

venerdì 5 Febbraio 12:35 - di Fortunata Cerri
marocchino

Ancora una storia di aggressione e di violenza. Con un finale inquietante. Un ladro, marocchino di 22 anni, positivo al coronavirus ha preso a morsi il vigilantes di un negozio. I fatti, raccontati dalla Nazione, sono avvenuti all’Ovs di piazza Dalmazia a Firenze. L’immigrato a provato a portare via dal negozio vestiti, magliette e mutande per un valore complessivo di 435,89 euro.

Il marocchino tenta il colpo all’Ovs

L’immigrato si aggirava tra gli scaffali al secondo piano, reparto indumenti. Il suo modo di muoversi ha subito attirato l’attenzione della security. L’uomo, si è reso conto di essere osservato ma ha deciso di tentare il colpo. E così ha iniziato ad arraffare quanto più merce possibile indossandola come se stesse provando capi da acquistare. L’intimo, invece, ha cercato di occultarlo in una busta. A quel punto ha tentato di lasciare il negozio. Ma la sua fuga non è durata molto. L’uomo è stato fermato però non si è arreso e ha cominciato ad urlare. Poi lo scontro con un vigilante. Pur di scappare e non farsi arrestare  ha preso a morsi la guardia giurata. È scoppiato il pandemonio. Per fortuna subito dopo sono arrivati i poliziotti.

Il marocchino positivo al Covid

Per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente, gli agenti hanno sollecitato l’intervento del 118 perché sedassero l’esagitato. A quel punto il nordafricano è stato trasportato all’ospedale Careggi a Firenze. Ma ecco lì si è scopre che è positivo al coronavirus. Un grande problema per tutte le persone che hanno avuto un contatto ravvicinato con il marocchino. L’uomo accusato di rapina aggravata è stato trasportato nella sezione Covid del carcere di Sollicciano.

Il precedente

Meno di un mese fa era accaduta una situazione analoga. Un marocchino 31enne positivo al Covid era uscito di casa per andare a saccheggiare un negozio d’abbigliamento all’interno del centro commerciale Leonardo di Imola.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica