Danneggia 500 dosi del vaccino Moderna la notte di Natale. Farmacista arrestato negli Usa

venerdì 1 Gennaio 19:24 - di Redazione

E’ ora agli arresti a Grafton, in Wisconsin, il farmacista che ha lasciato 57 fiale di vaccino anti Covid Moderna fuori dal frigorifero. L’ospedale lo ha già licenziato. Secondo gli investigatori infatti l’uomo l’avrebbe fatto “sapendo che in questo modo non sarebbero state più usabili” e quindi sabotando oltre 500 dosi di vaccino.

Danneggia 500 dosi di vaccino, il farmacista ha agito intenzionalmente

Secondo quanto ha reso noto ieri la polizia, l’uomo avrebbe fornito all’Aurora Medical Center una dichiarazione scritta in cui afferma di aver agito in modo intenzionale rimuovendo le fiale dal frigorifero non solo la mattina del 26 dicembre per alcune ore ma anche nella notte tra il 24 ed il 25 dicembre. Ora si teme che le 57 vaccinazioni fatte sabato scorso – prima che venisse scoperto il problema e venissero quindi eliminate tutte le dosi compromesse – possono risultare non efficaci.

Ha messo a repentaglio vite umane

Per questo l’uomo che è stato arrestato ora rischia di essere incriminato per aver messo a repentaglio vite, oltre che per aver danneggiato materiale medico. I vertici dell’ospedale stanno lavorando con Moderna e con la Fda per determinare una strategia da usare con le persone che hanno ricevuto le 57 dosi che potrebbero essere state danneggiate dalla permanenza fuori dal frigorifero. “Noi siamo più che arrabbiati per il fatto che le azioni di questo individuo provocheranno un ritardo nella vaccinazione di oltre 500 persone”, concludono dall’ospedale.

Negli Usa intanto si apprende che sono stati superati i venti milioni di contagi dall’inizio della pandemia (20.007.149). E’ quanto emerge dall’elaborazione della Johns Hopkins University, secondo la quale negli Stati Uniti i morti sono  346.408.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica