Roma, vittoria di FdI sulla Ztl: i varchi resteranno aperti fino al 15 gennaio

venerdì 4 Dicembre 16:17 - di Luciana Delli Colli
varchi ztl roma

Vittoria di FdI sui varchi Ztl Roma: il Comune finalmente si è deciso e ha deliberato che resteranno disattivati fino al 15 gennaio. Si tratta di una battaglia che FdI ha portato avanti per settimane, al fianco delle categorie, dopo che il sindaco, al rientro dalla pausa estiva, aveva deciso di chiudere nuovamente il centro storico, nonostante i problemi dei negozi e le debolezze del trasporto pubblico locale di fronte all’emergenza coronavirus.

Romani lasciati nell’incertezza

I varchi, poi, erano stati nuovamente aperti, con l’annuncio che da oggi però la Ztl sarebbe tornata attiva. Dunque, la giunta Raggi, oltre ai disagi, aveva anche provocato una condizione di grave incertezza, per negozianti, cittadini e la stessa macchina ammistrativa. Ancora ieri, chiamando il numero di riferimento 060606, gli operatori non erano in grado di dare indicazioni certe su cosa sarebbe avvenuto oggi.

Il comunicato del Campidoglio

Oggi finalmente l’annuncio, contenuto in una nota del Campidoglio. ”Restano disattivati fino al 15 gennaio 2021 tutti i varchi delle Zone a traffico limitato del Centro storico, Tridente, Trastevere, Testaccio e San Lorenzo. La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato l’Ordinanza che prevede la proroga dell’apertura dei varchi delle Ztl. Il provvedimento – si legge nella nota – è stato adottato sulla base dell’ultimo Dpcm, che sconsiglia gli spostamenti non necessari e limita l’utilizzo dei mezzi pubblici durante questa fase dell’emergenza sanitaria”.

La vittoria di FdI sulla Ztl di Roma

La decisione ha suscitato la soddisfazione di FdI, che da tempo la invocava. “In più occasioni come FdI abbiamo ribadito, e portato in Campidoglio, la proposta per chiedere la proroga dell’apertura della Ztl fino al 15 gennaio 2021″, hanno commentato il capogruppo in Campidoglio, Andrea De Priamo, la consigliera comunale Lavinia Mennuni, componente commissione Mobilità, il deputato Federico Mollicone.

“Una boccata d’ossigeno per le imprese del centro”

“La decisione dell’Amministrazione capitolina di lasciare disattivati i varchi fino alla metà del prossimo mese accoglie dunque – hanno sottolineato – la nostra proposta. Una vittoria di FdI e, soprattutto, una boccata d’ossigeno per le imprese del centro storico, penalizzate dal Dpcm del governo e dalle scelte folli del premier Conte che hanno colpito il tessuto produttivo della Capitale anziché sostenerlo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica