In Europa i grillini votano per la patrimoniale con l’estrema sinistra: affondo di Fitto e Fidanza

giovedì 17 Dicembre 18:03 - di Federica Argento
Patrimoniale grillini

Patrimoniale ancora tu? Sinistra e grillini in Europa votano un emendamento che vorrebbe introdurla.  FdI-ECR)è sulle barricate: “E’ incredibile il  voto del M5S per la patrimoniale. Sono pericolosi per i cittadini italiani”. Uscita dalla porta, la supertassa sui patrimoni potrebbe rispuntare dalla finestra, l’Europa. Il voto di oggi di Pd e M5S è una vergogna, spiegano i due eurodeputati di FdI che fanno parte del partito dei conservatori europei.

Patrimoniale, il M5S vota a favore

“Sono passate soltanto poche ore da quando il M5S ci bacchettava per aver più volte sostenuto che alcune delle nuove risorse proprie – come la plastic tax che partirà dal 1 gennaio 2021 – si sarebbero trasformate in nuove tasse per gli italiani. Ci dicevano che non era vero e che il loro intento è solo quello di far pagare le multinazionali. Proclama già piuttosto ridicolo – spiegano di due europarlamentari in un nota congiunta- dopo le ultime vicende della Casaleggio associati”. Già, sul caso Philp Morris ancora non si è fatta chiarezza.

Fitto e Fidanza ai grillini: “Avete il morbo dell’incoerenza”

“Ma la cosa ancora più tragicomica – spiegano- è che  ci accusavano di mentire agli italiani sulle nuove tasse europee. Accusa fuori luogo per FdI che da sempre sostiene la necessità di intervenire: con Tobin Tax, digital tax e carbon border tax. Dunque,  mentre ci accusavano di mentire, i loro eurodeputati sottolineavano l’importanza dell’introduzione di un’imposta sul patrimonio netto”. Votando un emendamento del gruppo dell’estrema sinistra (GUE).

Quell’insana passione per le tasse

Ebbene, si tratta della “stessa patrimoniale a cui ci siamo opposti nel Parlamento italiano”. Il famoso emendamento Fratoianni-Orfini che voleva introdirre la supertassa oltre i patrimoni da 500mila euro. Omettendo di dire che la cifra comprendeva anche la prima casa. “Ma l’incoerenza è un morbo contagioso che in questo caso ha colpito anche il Pd: con Majorino a favore della patrimoniale e mezza delegazione astenuta. Persino il liberal Calenda ha ritenuto che la richiesta di una patrimoniale non fosse motivo sufficiente per votare contro quell’emendamento.  E si è astenuto. La sinistra ha da sempre un’insana passione per le tasse e non perde occasione per confermarlo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )