Roma, autista del bus preso a pugni in faccia e minacciato tra urla e insulti: «Non finisce qui»

domenica 13 settembre 8:24 - di Edoardo Valci
autista del bus

Un altro conducente dei mezzi pubblici vittima a Roma della furia di persone violente. Una donna  ha iniziato a insultare l’autista del bus colpevole – secondo lei – di non aver fatto scendere uno dei suoi figli alla fermata richiesta nella corsa precedente. L’uomo ha cercato di calmarla in ogni modo, dicendole che la corsa precedente lui non l’aveva fatta e cge aveva iniziato proprio in quel momento.

L’aggressione violenta all’autista del bus

Il tentativo è andato letteralmente a vuoto. La donna ha continuato a urlare e a minacciare l’autista del bus. Poi, dopo poco, il maggiore dei f igli ha sferrato una serie di pugni in faccia al conducente, che è rimasto inerme, senza riuscire a difendersi.

Strappato anche il tesserino identificativo

Ma non è bastato. La donna ha continuato a inveire, l’aggressore ha strappato il tesserino identificativo dell’autista e gli ha detto: «Ora so come ti chiami, non finisce qui». Una situazione incandescente. L’intervento dei carabinieri ha evitato il peggio, con la furia degli aggressori che non si placava nemmeno all’arrivo dell’ambulanza chiamata per le cure all’autista del bus.

Anche a Perugia tensione su un mezzo pubblico

Anche a Perugia momenti di paura. Un immigrato ha bloccato la corsa di un autobus e ha iniziato a insultare il conducente. Alla fine la Polizia ha portato in Questura lo straniero e l’ha denunciato per interruzione di pubblico servizio.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica