Roma, nigeriana sale sull’autobus senza mascherina, scatena il caos e aggredisce l’autista

mercoledì 15 luglio 10:12 - di Roberto Mariotti
autobus senza mascherina

Ancora tensione sui mezzi pubblici a Roma. Una nigeriana sale sull’autobus senza mascherina. L’autista dello 057 la riprende, le dice che deve indossarla. Ma lei va su tutte le furie e lo aggredisce. Spacca anche il vetro della cabina del conducente. La ragazza, ventisettenne, è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio e danneggiamento del mezzo.

A Torre Gaia sull’autobus senza mascherina

Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio. L’autobus era in via Mario Cora a Torre Gaia, periferia sud est di Roma. Una linea molto frequentata. Secondo quanto le forze dell’ordine hanno potuto accertare, la nigeriana è salita a bordo, non aveva la mascherina e non voleva saperne di metterla. A quel punto il conducente l’ha richiamata. E lei, per tutta risposta, si è arrabbiata e lo ha aggredito riuscendo addirittura a rompere il vetro della cabina.

I passeggeri sono rimasti illesi

Durante la lite i passeggeri sono rimasti illesi, mentre l’autista non si è voluto far refertare. Molti gli attestati di solidarietà all’autista della Roma Tpl. La situazione è degenerata da tempo e chi lavora sui mezzi pubblici dev’essere messo nelle massime condizioni di sicurezza. Tra l’altro c’è il problema degli assembramenti e delle tante persone che usufruiscono degli autobus così come delle metropolitane. E gli autisti, da soli, non possono far fronte alle emergenze.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica