Disastro Raggi, Gasparri: «I Cinquestelle per Roma sono un marchio di infamia»

mercoledì 26 agosto 10:23 - di Edoardo Valci
Gasparri

Un vero e proprio disastro. Ma la Capitale è caduta così in basso. E la colpevole ha un nome e cognome: Virginia Raggi. Che ora tenta di recuperare paradossalmente terreno con alcuni post su facebook ricchi solo di fantasiose ricostruzioni sulle sue divine abilità. «L’incapacità manifesta della Raggi crea confusione e genera comprensibile preoccupazione tra i cittadini». Ad affermarlo con forza è il senatore azzurro Maurizio Gasparri.

Gasparri elenca i disastri della sindaca grillina

Quasi impossibile elencare tutti i disastri della sindaca grillina.  L’elenco è lungo. «L’accesso alla metro e ai mezzi pubblici non è regolarizzato», dice. «La movida è selvaggia, le strade cittadine continuano a essere l’incubo di pedoni e conducenti di veicoli a due e quattro ruote. Manca persino la segnaletica», dichiara il commissario del coordinamento Forza Italia Roma Capitale.

Assoluta assenza di interventi anche per l’emergenza

«Il fallimento della Raggi costituisce motivo di legittima preoccupazione. Una preoccupazione che è alimentata dall’assoluta assenza di interventi che dovevano essere posti in essere dall’amministrazione grillina. Roma è nel caos totale», afferma Gasparri. «La città vede il numero dei contagiati aumentare ogni giorno e prende atto della carenza di misure preventive necessarie a mantenere il distanziamento sociale».

«La Raggi presenta un conto troppo caro»

«L’inadeguatezza della Raggi», incalza Gasparri, «presenta un conto troppo caro ai romani che non possono attendere oltre. Specie alla vigilia dell’anno scolastico. Su questo tema, Forza Italia ritorna a chiedere alla sindaca quali provvedimenti l’Amministrazione capitolina abbia deciso di prendere per restituire alla comunità quegli stabili abbandonati, oggi ricovero per extracomunitari, originariamente costruiti per ospitare scolaresche».

Gasparri: devono solo andarsene

«L’assenza di risposte da parte della Raggi conferma l’atteggiamento sprezzante e irresponsabile dei grillini verso la comunità. Una vergogna segnata dalle insegne del M5S che per Roma e romani sono come un marchio di infamia. La Raggi deve prendere atto del proprio fallimento e andarsene», dice ancora Gasparri.

Gli studenti romani e il trasporto pubblico

«L’incapacità della sindaca Raggi non garantisce il trasporto pubblico agli studenti romani. Sono circa 600mila le ragazze e i ragazzi che frequentano le scuole della città. A questi si aggiungono 200mila universitari, fuori sede e residenti a Roma», conclude Gasparri. «La flotta dei mezzi a disposizione del Comune è di circa 1.400 unità. Vale a dire, assolutamente insufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero degli studenti che necessitano di diverse corse per raggiungere i luoghi di frequenza delle lezioni».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica