Toninelli da sotterrarsi, insulta i contestatori e scappa: «Pensatela come ca…volete» (video)

giovedì 2 Luglio 17:30 - di Guglielmo Federici
Toninelli contestato

Danilo Toninelli scappa, si alza e se ne va. Da vergognarsi.  Video esilarante, se non fosse sconcertante lo sprezzo del ridicolo dimostrato. Davanti ad alcuni ragazzi che nei dintorni di un bar gli ponevano delle domande ben precise, si è infuriato, ha saputo solo perdere le staffe e dire parolacce: “Non rompetemi i coglioni”. Già, un gruppetto di giovani gli si era radunato intorno chiedendo conto all’ex ministro delle Infrastrutture e dei trasporti delle tante promesse tradite dal  Movimeno cinquestelle. In primis gli chiedono come è stato possibile per il Movimento allearsi con l’acerrimo nemico, il Pd, quel Pd considerato  dai grillini come il male assoluto contro cui indirizzare la propria azione politica. Risposta secca, di comodo: «Voi dovete guardare ai fatti, non alle alleanze». Che Toninelli non fosse una volpe lo si sapeva, ma c’è un limite a tutto.

Toninelli insulta i contestatori: «Pensatela come ca…vi pare»

Ma come, dice un ragazzetto: «Io ricordo che voi davanti al Parlamento gridavate che il Pd era l’oscurantismo del 2020?» I ragazzi si infastidiscono di questa non risposta. «Guardate ai fatti», risponde ancora Toninelli visibilmente infastidito. I toni si alzano. I giovani lì radunati non ci stanno ad essere presi per i fondelli. Tra loro qualcuno avrà votato il M5s ed ora a maggior ragione si indigna del  nulla cosmico al governo. Fatti? Quali fatti, dicono. Come dare torto al piccolo gruppetto di contestatori . Neanche l’onestà , tanto conclamata: il suo segretario assunto all’Anas grida ancora vendetta. L’unico suo apporto sono stati i bonus sui monopattini, che certo non danno da mangiare a nessuno. Se non ai cinesi che li producono. «Se mi dite che non vedete i fatti, allora pensatela come ca… volete voi», esplode Toninelli.  La prova provata dell’incapacità dei grillini di rimettersi ad un confronto civile. Invasati come pochi. Toninelli, aduso a figuracce (è il ministro più parodiato) dimostra plasticamente in che mani sciagurate siamo capitati.  Non riesce ad interloquire, ad imbastire un discorso, ad instaurare un dialogo con i ragazzi. E’ in imbarazzo e diventa aggressivo. Si inalbera e maltratta gli astanti. Quasi con disprezzo e rabbia: «Io mi dimezzo lo stipendio e tu mi vieni a rompere»? Poi si alza e se ne va. Mentre il gruppo di giovani alza la voce: «Ecco, andate via. Un ex ministro che  ha avuto il coraggio di dire che ha rispettato le promesse, non ha più nessun pudore».

 

TONINELLI CONTESTATO. "PERCHÉ VI SIETE ALLEATI COL PD?" E LUI SCAPPA!

TONINELLI CONTESTATO."PERCHÉ VI SIETE ALLEATI COL PD?" E LUI SCAPPA!

Pubblicato da Lega – Salvini Premier su Giovedì 2 luglio 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica