Lug 31 2020

Annalisa Terranova @ 17:56

Salvini sotto attacco perché ha postato la foto della figlia. Conte che faceva l’albero di Natale col figlio invece è OK

Il giorno dopo il voto che lo manda a processo per il caso Open Arms Matteo Matteo Salvini ha dato il buongiorno ai suoi followers, su facebook, con una foto in cui tiene sulle spalle la figlia. Questo il testo del post: “Buongiorno. Per amore dei nostri figli, per il bene dell’Italia, in difesa dei nostri valori e del nostro futuro. Possono anche processare un uomo, ma non potranno mai arrestare le nostre idee e la nostra voglia di Libertà. GRAZIE Amici, io non mollo”.

Buongiorno☀️Per amore dei nostri figli, per il bene dell’Italia, in difesa dei nostri valori e del nostro…

Pubblicato da Matteo Salvini su Venerdì 31 luglio 2020

I critici del leader della Lega erano tutti lì a spiare le mosse dello “sconfitto”, per poter assestare qualche altro colpo. Ed ecco allora apparire su Huffington Post l’ennesimo attacco a Salvini con il titolo: “Propaganda con uso di minore”. Scrive Claudio Paudice: “È già accaduto diverse volte che Salvini nel dibattito politico facesse riferimenti ai figli, a volte verbali, altre volte anche fotografici. Non è il caso di ricordare qui quali sono limiti e rischi di un uso indiscriminato se non sconsiderato delle immagini di minori in rete, tanto più se le si dà in pasto a una audience così vasta come quella che si è conquistato – anche attraverso la sua macchina della propaganda nota ai più come “Bestia” –  l’ex ministro. A maggior ragione se lo si fa su un tema così divisivo e delicato come quello dell’immigrazione. Non vale perciò la pena sottolineare la pigrizia sua o del suo ufficio comunicazione nella mancata premura di nascondere almeno i tratti della piccola con opportuni accorgimenti grafici, prima di tirarla in ballo in una vicenda che riguarda migranti, sequestri di persona, reati, voti parlamentari, tutte cose lontanissime – o almeno dovrebbero esserlo – dal mondo dell’infanzia”.

Peccato davvero che tanta premura nel difendere l’infanzia data in pasto ai social non si sia vista quando fu il premier Giuseppe Conte a postare sul suo profilo Fb la foto di lui e del figlio minorenne che addobbavano l’albero di Natale a Palazzo Chigi. Anche quella fu propaganda con uso di minore? Senza dubbio, secondo la logica del giornalista di HP. Ma ci sono figli e figli. Se sei figlio di Conte l’immagine è bella, rassicurante e ispira serenità. Se sei figlio di Salvini si tira in ballo la Carta di Treviso. E’ la stampa italiana, bellezza…