La politica piange Ennio Morricone. Meloni: «Ciao, maestro. Hai reso grande l’Italia nel mondo»

lunedì 6 luglio 11:41 - di Eugenio Battisti
Morricone

Orgoglio italiano. Grande maestro. Genio nazionale. E’ unanime e trasversale il ricordo del mondo della politica e della cultura per la scomparsa di Ennio Morricone. “Musicista, compositore, direttore d’orchestra e orgoglio italiano. Buon viaggio Maestro, grazie per le emozioni che ci hai regalato con la tua musica”. Così su Twitter Giorgia Meloni ricorda il  “genio italiano che con la sua arte ha fatto la storia della musica e del cinema. E reso grande il nostro Paese nel mondo”. La leader di Fratelli d’Italia sottolinea che l’Italia sulle note di Morricone ha incantato tutto il mondo. “Siamo stati orgogliosi di essere tuoi concittadini, di riconoscerci nelle tue musiche e di sognare al ritmo delle tue composizioni. Grazie maestro, è stato un bellissimo film”.

La politica unita nel ricordo di Ennio Morricone

Fabio Rampelli saluta il maestro, grande compositore e premio Oscar. “Autore delle colonne sonore più straordinarie del cinema italiano e internazionale. Un affettuoso pensiero- scrive il vicepresidente della Camera –  alla famiglia Morricone. Ciao Maestro, genio indiscusso la cui musica è lascito immortale per tutti, segno dell’eccellenza italiana nel mondo”. Il grande compositore, scrive su Facebook Francesco Lollobrigida, “ha entusiasmato, emozionato, rallegrato gli animi di intere generazioni con la sua musica. Nel silenzio continueremo ad ascoltare le colonne sonore che hanno cadenzato anche le nostre vite”.

Matteo Salvini su Facebook tributa un “commosso addio al Maestro Ennio Morricone, genio italiano che con la sua arte ha fatto la storia della musica e del cinema. E reso grande il nostro Paese nel mondo”. Dal centrodestra al centrosinistra il mondo della politica si inchina di fronte al grande artista. “Quando l’arte diventa una leggenda che non morirà mai, Ennio Morricone”. Così in un tweet il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. “Ciao Maestro, quante lezioni ci hai regalato”, è il post del governatore della Liguria, Giovanni Toti. Luigi Di Maio lo definisce “immenso come la tua musica. Immenso come lo spirito italiano, che hai portato nel mondo”.

Veronesi: gli è bastato un fischio per entrare nella storia

“Gli è bastato un fischio per entrare nella storia. Ciao Ennio”. Così il regista Giovanni Veronesi ricorda il grande compositore. Scomparso stanotte. Il riferimento è alle celebri fischiate. Che hanno reso iconiche molte colonne sonore di Morricone, soprattutto negli spaghetti western. La più famosa è sicuramente quella di Per un pugno di dollari diretto da Sergio Leone. Nessuna dichiarazione, invece, da parte di Mogol. Che non intende rilasciare dichiarazioni fino alla celebrazione dei funerali. Che si terranno in forma strettamente privata. Una decisione presaa nel rispetto della volontà espressa dai familiari del maestro.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica