Inchiesta sui carabinieri, Repubblica trova un nuovo mostro: è l’avvocato “fascista” di Montella

lunedì 27 luglio 13:55 - di Riccardo Angelini
Solari avvocato di Montella

L’inchiesta sui carabinieri della caserma Levante di Piacenza è una ferita per chiunque creda nelle istituzioni. In questi giorni si stanno facendo approfondimenti sulla “banda” il cui leader sarebbe stato l’appuntato Giuseppe Montella. Ma mancava un particolare che rendesse tutta la narrazione appetitosa per i denigratori delle forze dell’ordine. Il legame con l’estremismo nero.

L’avvocato Solari candidato con Forza Nuova

Ed ecco che arriva lo scoop di Repubblica. L’avvocato di Montella, Emanuele Solari, è stato candidato di Forza Nuova. E il suo assistito la pensava come lui. Da cosa lo si deduce: da un like su Facebook di Montella a un post dello stesso Solari. Ecco l’attacco del pezzo di Repubblica.it, che è tutto un programma: “Lo Stato deve avere il controllo del suo territorio”, diceva a febbraio del 2018, accanto a Roberto Fiore (condannato per eversione negli anni 70 quando guidava Terza posizione) Emanuele Solari, l’avvocato di Giuseppe Montella. Solari in quell’occasione presentava la sua candidatura a parlamentare per Forza Nuova, il partito d’ispirazione fascista, di cui Solari è il massimo rappresentante qui a Piacenza. Chissà se il concetto di Stato e “controllo del territorio” è ritornato nei discorsi che Solari ha fatto in queste ore con il suo assistito Montella, in galera proprio perché ha rappresentato la declinazione peggiore del concetto di Stato: in barba a ogni legge, esercitava il proprio potere tramutandolo in abuso. Con violenza e torture”. Un esempio davvero brillante di giornalismo di manipolazione, attraverso il quale si prende un avvocato che non risulta abbia commesso reati e lo si infanga solo perché fa il suo lavoro. Ma sempre attraverso lo stesso avvocato, assurto al rango di mostro fascista, si aggravano le accuse a carico dell’assistito Montella, anzi esse si presentano già come verificate e certe. Ma si tratta di Repubblica, cui ogni azzardo è concesso.

Tornano gli eskimi in redazione

Poi si va avanti citando il like di Montella a una foto postata da Solari con lo slogan “Obbedire, credere, combattere”. E ancora si riporta una posizione di Solari sui migranti: “Solari, a proposito di migranti, parlava di “gravissima ingiustizia sociale che mira alla sostituzione delle popolazioni europee con persone di altri paesi, veri e propri sradicati che in un futuro verranno sfruttati come manodopera a basso costo””. Siamo al reato di opinione? Evidentemente sì secondo il sito Globalist, per la quale tutta la vicenda della caserma di Piacenza “puzza di fascismo” lontano un miglio. La prova? La scelta dell’avvocato Solari. Che gioia per questi cronisti poter resuscitare le trame nere, che spettacolo questo agitarsi degli eskimi in  redazione…

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica