Covid, panico sul Napoli-Cosenza: donna tossisce, il treno si ferma per 2 ore in attesa dei controlli

venerdì 19 giugno 16:19 - di Gigliola Bardi
treno

Panico da Covid sul regionale Napoli-Cosenza. Il treno ha accumulato oltre due ore di ritardo a causa dell’attacco di tosse di una passeggera di origini calabresi diretta a Paola.

Treno sanificato, tampone per la passeggera

Le condizioni di salute della donna hanno fatto, quindi, scattare le procedure di sicurezza. Il capotreno ha bloccato il convoglio a Sapri, dove il viaggio prevede una coincidenza con cambio di treno. Lì gli addetti hanno sanificato la vettura proveniente da Napoli; il personale dell’Ospedale Immacolata della cittadina in provincia di Salerno, inoltre, ha sottoposto al tampone la donna affetta da tosse sospetta.

Il viaggio riprende con oltre due ore di ritardo

L’esito del test sul Covid-19 è stato negativo e gli 80 passeggeri diretti a Cosenza hanno potuto riprendere per il loro viaggio, senza timore di poter essere stati esposti al contagio o doversi sottoporre alla quarantena. Intanto, però, le ore di ritardo accumulate sono diventate più di due, con un arrivo previsto a Paola ben 140 minuti più tardi rispetto alla tabella di marcia. Due giorni fa un allarme simile si era registrato su un Intercity in viaggio da Salerno a Torino. In quel caso, che poi come questo si è rivelato infondato, era intervenuta la Polfer.  

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica