Gli stranieri se ne infischiano dei divieti: scene di follia a Torino. Le immagini della maxi rissa (gallery)

martedì 5 maggio 12:01 - di Gigliola Bardi
stranieri

Si va verso l’adozione di misure speciali per garantire la sicurezza dei cittadini del quartiere Aurora di Torino. Nel corso del lockdown in zona si sono verificati diversi momenti di tensione provocati da stranieri. L’ultimo l’altro giorno, quando, ancora prima della fine dei divieti, in strada si è scatenata una maxi rissa che ha portato poi alla denuncia di due ghanesi e un marocchino.

La saldatura tra stranieri e anarchici

La lite, della quale restano da chiarire le cause, ha visto il coinvolgimento di molte decine di persone. Nelle scorse settimane il quartiere era già stato teatro di proteste e disordini in violazione delle misure di sicurezza per il Covid-19. In particolare, il 19 aprile uno scippo ai danni di un anziano, per il quale erano stati fermati due marocchini, ha sobillato gli anarchici, che oltre a tentare di ostacolare l’arresto dei due scippatori, hanno anche inscenato una sommossa. Il bilancio finale ha fatto contare 7 agenti feriti, 4 fermati e 40 identificati. E questo senza considerare i rischi provocati da una situazione del genere in piena emergenza sanitaria.

Verso l’adozione di misure speciali

Dopo la rissa dell’altro giorno, il Comitato provinciale per l’Ordine e Sicurezza Pubblica ha finalmente preso atto della necessità di garantire sicurezza ai residenti. Ha però rimandato la programmazione di specifiche misure a una ulteriore riunione, fissata per oggi , alla quale parteciperà anche il presidente della Circoscrizione 7, Luca Deri, che sulla sua pagina facebook ha testimoniato con delle foto davvero impressionanti la follia che è andata in scena per le strade del suo territorio.

Le foto postate da Luca Deri sulla sua pagina Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica