Meloni, l’ultima vergogna: italiani chiusi in casa, mentre gli immigrati sbarcano e circolano liberamente

lunedì 13 Aprile 18:58 - di Chiara Volpi
Immigrati a Siracusa foto dalla pagina Facebook di Giorgia Meloni

Il trasferimento di immigrati all’Hotel Capannelle di Roma, che sta seminando panico e sconcerto tra i residenti della zona. I 101 migranti sbarcati ieri sera nel porto siciliano di Pozzallo. Per non parlare dei tanti, tantissimi video di denuncia postati su Facebook da cittadini italiani che, da Ferrara a Napoli, denunciano bivacchi. Assembramenti. Comportamenti illeciti e gravemente offensivi degli stranieri che se ne infischiano di dpcm. Prevenzione. Sacrificio degli italiani in questi lunghi mesi di quarantena. Sono ormai innumerevoli, insomma, i casi che svergognano il funzionamento a corrente alternata dei divieti varati dal governo. Ed è inaccettabile. L’ultimo vergognoso caso è quello segnalato dalla leader di fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che sulla sua pagina Facebook segnala l’ennesimo scempio. Con tanto di foto che testimonia la vicenda.

Meloni: la denuncia dell’assembramento di immigrati a Siracusa

Un episodio, ma è solo l’ultimo i ordine di tempo, che si è verificato in Sicilia. Per l’esattezza a Portopalo di Capo Passero, in provincia di Siracusa. Dove, come scrive la Meloni nella didascalia commento a corredo del suo post di denuncia, «mentre gli italiani sono (giustamente) rinchiusi dentro casa da più di un mese per isolare il Coronavirus, a Portopalo di Capo Passero (Siracusa) decine di immigrati africani sbarcano. E circolano tranquillamente in assembramento. Chissà quanti altri “sbarchi fantasma” stanno avvenendo in queste ore. Di cui non sappiamo assolutamente nulla». Ma allora, si chiede tra indignazione e sconcerto la numero uno di Fdi, «come possiamo chiedere ai cittadini sacrifici e rispetto delle disposizioni se poi permettiamo che persone che arrivano qui senza alcun controllo circolino in tranquillità»?

I bivacchi degli stranieri che vanificano i sacrifici degli italiani

Peraltro, fosse solo il circolare. Come anticipato in apertura e segnalato da moltissimi italiani in queste ultime settimane, sono ormai tanti gli immigrati, come tutti a rischio Covid, che si radunano  nelle strade del Belpaese a bere e bisbocciare. Mentre le famiglie italiane sono chiuse in casa per rispettare la quarantena. Cercando di orientarsi tra circolari pasticciate diramate dal Viminale. Ritirate, rivedute e corrette. E poi nuovamente divulgate. Disposizioni che i più provano a rispettare, cercando di districarsi tra ordini e contrordini del governo. mentre a immigrati di recente o datata acquisizione, bivaccano nelle piazze creando pericolosi assembramenti. Mettendo a rischio incolumità e sicurezza di tutti. Facendosi beffa delle forze dell’ordine chiamate a pattugliare e controllare il territorio. Rischiando di vanificare il lavoro eroico di medici e infermieri in prima linea. Sminuendo l’impegno di tutti quelli che sono forzatamente chiusi in casa. E non da ieri…

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • avv.alessandro ballicu 14 Aprile 2020

    beh lei che ha accusato conte di essere criminale, perchè avrebbe chiuso troppo… poco e lasciato aperti gli studi professionali ( ma oggi il presidente sardo e sardista , suo alleato ha pensato bene di seguirla, nella foga stupidamente autoritaria, vietandoci fino al 3 maggio di ricevere clienti) dovrebbe avere il pudore di tacere e di pentirsi pubblicamente :
    – di non aver votato contro l’euro( solo la lega ha il merito)
    – di non aver votato contro il mes , come il buon crosetto
    – di aver votato, da deputato pdl fiducia e tasse del governo monti

    • Francesco Storace 14 Aprile 2020

      Quante sciocchezze astiose tutte assieme

  • Sergio Martiri 14 Aprile 2020

    A questo proposito perchè nessuno intervista Zingaretti e Di Maio, meglio ancora convocateli in qualche trasmissione TV a riferire agli Italiani su questa vicenda e già che ci sono anche su quella che riguarda i ROM.

  • Piero 14 Aprile 2020

    In questi casi,vista l’impossibilità di azione delle “Forze dell’Ordine”, un cittadino Italiano potrebbe esercitare il diritto alla Legittima Difesa?

  • Giuseppe Costantini 14 Aprile 2020

    Mi scusi signor presidente Conte non voglio fare della inutile polemica ma, da quello che leggo sulle notizie riportate sui giornali, mi sembra che le regole siano applicate solo nei confronti dei cittadini italiani.
    Ma, per gli stranieri che sbarcano in Italia con il consenso delle autorità locali, in barba a qualsiasi normativa che regola questi flussi, non le sembra illogico che, se un italiano viene sorpreso a girare per le vie della città, viene multato o altro mentre questi signori girano allegramente per la città e nessuno dice niente?
    Credo che nell’applicazione delle norme ci sia molta superficialità da parte degli organi di controllo.

  • Alessandro Filiberto La Marca 14 Aprile 2020

    È ora di prendere i forconi.
    Basta con questo regime che nulla a che invidiare ad uno stato di Polizia permanente. Per le ns “povere” forze dell’ordine un momento di gloria dopo i continui ed attuali sbeffeggiamenti da parte di chi sbarca,a tutt’oggi, facendosi beffa di questo stato delle banane che oramai è divenuta la ns bistrattata italiett a.

  • FRANCO ZANINI 14 Aprile 2020

    Le forze dell’Ordine non osano e non possono contestare le irregolarità dei Migranti,rischierebbero il posto di lavoro!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica