Vergogna a Ferrara, immigrati se ne infischiano della quarantena e bisbocciano in strada (video)

mercoledì 1 aprile 11:23 - di Greta Paolucci
Immigrati bivaccano a Ferrara frame da video su Facebook bis

Immigrati che radunano in gruppo nelle strade del Belpaese a bere e bisbocciare. Mentre le famiglie italiane sono chiuse in casa per rispettare la quarantena. Cercando di orientarsi tra circolari pasticciate del Viminale. Provando a districarsi tra ordini e contrordini del governo. Incredibile ma vero: le ormai celeberrime risorse dell’Inps, nel frattempo i tilt informatico, subissato dalle richieste di aiuto dei cittadini e dagli sos dei lavoratori, pensano bene di infischiarsene di disposizioni e divieti e bivaccano in strada bevendo birra. Creando pericolosi assembramenti. Mettendo a rischio incolumità e sicurezza di tutti. A pochi passi da loro, intanto, un posto di blocco delle forze dell’ordine ferma i passanti con le buste della spesa. E un video registra l’increscioso episodio, uno dei tanti purtroppo, di cui abbiamo dato conto anche nei giorni scorsi. Solo l’ultima testimonianza di come la gestione di stranieri, regolari o irregolari sul nostro territorio, sia completamente fuori controllo. L’onorevole Boldrini non ha niente da dire a riguardo, dopo che si è è tanto e costantemente spesa per la causa buonista dell’accoglienza coatta?

Vergogna a Ferrara: gruppo di immigrati bivacca in strada strada bevendo alcolici

Il video postato sulla pagina Facebook “Rialzati Italia” arriva da Ferrara. Emblematica la didascalia che lo accompagna: «Ferrara #risorseINPS clandestini che bivaccano bevendo birra (e altro) e a 50 metri il posto di blocco della Polizia che fa finta di nulla e controlla gli italiani che escono per la spesa. Tutto ciò è insopportabile». Per non parlare poi dei commenti a corredo, che denunciano indignazione e tradiscono rabbia. E tra chi pubblica amare considerazioni frutto di una delusione e di un malcontento ormai estremi: «Questa è veramente la schifezza che abbiamo in Italia grazie a un governo di accoglioni che a noi ci rendono schiavi in casa nostra». Sottolineando una situazione ormai ingestibile e mal gestita da parte dello Stato: «Non riuscite ancora ad aprirli gli occhi ??? Come fate a pensare che fanno tutto per noi ??? Se lo facessero davvero i porti sarebbero chiusi». Riscontrando quella che è la dura realtà: «Noi chiusi in casa e loro liberi di fare tutto quello che gli pare». Sono molti gli utenti che si chiedono quello che chi ha ri-postato il post ha messo nero su bianco in rete: «Appena finirà tutto questo pandemonio sarete tutti ancora ad applaudire?»…

Il video dalla pagina Facebook “Rialzati Italia”

 

https://www.facebook.com/sonia.petri.5/videos/10208009029820232/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Daniele 1 aprile 2020

    Fuori dai coglioni via da Italia subito.Ma questo governo a casa deve andare

  • Roberto 1 aprile 2020

    …anche a Bari, tutti i giorni , gruppi di immigrati (spacciatori?), continuano a sostare in Via Nicolò dell Arca, angolo con la famosa Piazza Umberto, e passano le forze dell ordine e non dicono e non fanno nulla!!!!
    Per non parlare delle decine e decine che continuano a tuffarsi nei cassonetti e che ci ritroviamo accanto nei supermercati, autobus, treni ecc…

  • Paolo D'Amicodatri 1 aprile 2020

    Perche lo stato se stato e’ quello italiano non li rimandano a casa loro
    Dopo questa pandemia ci sara’ le votazione e gli ITALIANI VERI manderanno a casa
    x sempre i Buonisti Comunisti e i Five Stars

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica