Dopo la fake news sui contagi in aumento, la Germania apre anche chiese e musei

giovedì 30 aprile 15:22 - di Monica Pucci

Nonostante l’allarmismo “italiano” e le fake news su un inesistente aumento dei contagi (avallate anche dal governo italiano…), la Germania prosegue con l’allentamento del lockdown. Il governo tedesco propone altri passi in direzione di una progressiva riapertura dei luoghi pubblici includendo in un prossimo allentamento delle restrizioni zoo, musei, incontri religiosi e parchi giochi.

Lo anticipa la Dpa citando il contenuto delle proposte che verranno discusse in giornata dalla cancelliera Angela Merkel e dai leader delle 16 regioni tedesche. Intanto, il tasso dei contagi, dopo le prime riaperture, continua a scendere, non a salire…

In discussione, invece, resta il tema dello sport. “Una ripresa del calcio in Germania “è un argomento delicato che verrà sicuramente discusso. Mi aspetto decisioni la prossima settimana”, ha detto Helge Braun, capo dello staff della cancelliera Angela Merkel, in una dichiarazione alla stampa. Oggi Merkel incontrerà i ministri dello Sport dei Laender tedeschi. “Dobbiamo prendere una decisione intelligente”, ha detto Braun, affermando che il calcio professionistico doveva essere trattato in modo diverso rispetto al gioco amatoriale perché “riguarda il lavoro dei giocatori”.

In Germania le misure di distanziamento fisico e sociale, decise per contrastare la diffusione del coronavirus, saranno comunque “certamente” estese almeno fino al 10 maggio. Lo ha anticipato lo stesso Braun. Le misure, in scadenza questo fine settimana, prevedono che due persone, ad eccezione dei conviventi, si possano incontrare all’aperto a un metro e mezzo di distanza. Gli ultimi dati dell’Istituto Robert Koch parlano di un totale di 159.119 casi di coronavirus e 6.288 morti in Germania dall’inizio dell’emergenza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica