Divampa la protesta dei cittadini, Conte non ne azzecca una

mercoledì 29 Aprile 8:21 - di

Questa classe dirigente è irresponsabile, soffia sul fuoco con provvedimenti assurdi e non si rende conto che la protesta popolare divampa: si trasformerà in tensioni sociali complicate da placare.

I provvedimenti di Conte hanno acceso a mille la rabbia di chi vuole lavorare. Non una sola parola di stop alle tasse e proroghe all’infinito per interi settori che non incassano soldi da troppo tempo. E se riduci la gente alla fame, poi non lamentarti della reazione.

Le categorie sono esasperate

Chissà se il presidente del Consiglio, oltre a riguardarsi le proprie apparizioni su Facebook e commentare “sono andato bene” con Rocco Casalino, riesce a dare uno sguardo ai video altrui. Che ormai la rete sforna ogni secondo. L’esasperazione delle categorie sta diventando ingestibile.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Nicolo' 30 Aprile 2020

    Cari Italiani, avete votato x gli ignoranti per cambiare la “casta”, in realta’ avete buttato a mare competenza, dignita’, sapienza.
    Ecco il risultato: bibitari e sprovveduti al potere.
    Gente che non ha mai lavorato, come puo’ rilanciare il paese sul lato economico? E’ impossibile. Gente che non ha mai pianificato nulla come fa a prendere una decisioen giusta ? In USA , UK , Germania, Cina, hanno dato valanghe di soldi alle aziende perche’ riprendessero a produrre: da noi non sono stati capaci di togliere neanche l’IMU. Incapaci !
    Protestate ma con ordine, cercate chi ha le proposte giuste.
    Sinora ne ho sentita solo 2: Shock Fiscale per abbassare le Tasse e Riprendere a Lavorare al piu’ presto possibile dando al Liberta’ ala gente di poterlo fare.
    Autori ? Meloni e Zaia .
    Meditate Gente , Meditate , e poi correte a MANIFESTARE !

  • Menono Incariola 30 Aprile 2020

    Va data una pesantissima risposta di piazza, non fosse altro che per evidenziare l’assurda INATTENDIBILITA’ dei sondaggi di regime, con i quali si pretenderebbe di continuare a procrastinare SINE DIE la VITALE VERIFICA ELETTORALE. La vulgata mediatica e’ che le opposizioni stiano perdendo terreno, che i rappresentanti del governo siano osannati in modo BULGARO, che “ANDRA’ TUTTO BENE”, magari anche utilizzando i 35 miliardi del MES, che si possono richiedere “senza condizioni”… Sembra di sentire l’infermiera che dice al bambino: “Stai tranquillo, uso un AGO DI GOMMA, NON SENTIRAI MALE…”

  • Giancarlo 29 Aprile 2020

    Direttore,complimenti per l’articolo solo i sovranisti e conservatori riusciranno a dare battaglia ed infine vincedremo la guerra contro questo Governo non eletto dal Popolo, un Presidente del Consiglio, che non sa quale è l’autorita’ ed il compito per svolgere il suo ruolo istituzionale, si circonada di una task force, perche Lui non riesce con il suo nutrito gruppo di pseudoministri a guidare questa macchina che è l’Italia, non sa farsi valere in Europa, non si impunta, l’Europa senza l’Italia che Europa è rimane slo la Germania e l’Olanda paradiso fiscale,non capisce che l’Italia riveste una posizione geopolitica, che conviene e che dovrebbe essere rispettata.Non ne ha azzecata una durante questa emergenza che abbia agevolato gli Italiani, pensando solo a se stesso durante l’inizio della pandemia,tralasciando in prima linea Personale Sanirtario e Forze dell’Ordine sproviste di protezioni individuali.Che Vergogna.Direttore mi scusi ma Lei puo’ capire ho un figlio cameriere che non so se l’attivita’ riprendera.
    Grazie, mi sono iscritto alle newsletters di Fratelli d’Italia , e a quelle dell’On.Giovanni Donzelli, Le diro’ di piu’ dalla prima volta cvhe mi e’stata data la possibilita’ di votare da allora non ho mai cambiato la mia ideologia di votare al MSI-DN, dove apprezzavo l’arte oratoria del compianto Giorgio Almirante, del giornalista Indro Montanelli, Alleanza Nazionale, qualche volta ho votato anche la Destra dove c’era Lei e poi a Fratelli d’Italia. Mi scusi e buon lavoro Direttore.

  • anna 29 Aprile 2020

    ha ragione non ce’la facciomo più tasse su tasse stiamo chiudedo tutti abbiamo al governo un fantoccio che non fa altro che promettere soldi che non arrivano accompagnato da una armata di idioti che non hanno mai fatto nulla

  • Menono Incariola 29 Aprile 2020

    Se non ci saranno piu’ di tante adesioni alle varie denuncie-querele contro Conte e sodali, sono convinto che dipendera’ dal fatto che molti di quelli che l’avrebbero sottoscritta preferiranno evitare in questo modo di “autodenunciarsi”, e tenersi le “mani libere” per “attrezzarsi privatamente” in modo adeguato alla fase succeessiva. Sembra che la “soluzione istituzionale” non sia piu’ in grado di funzionare, con troppi vincoli e veti incrociati, e la gia’ piu’ che evidente limitazione delle informazioni non propagandistiche, bisognera’ purtroppo pensare ad una soluzione gordiana.

  • giovanni vuolo 29 Aprile 2020

    Vero è che una situazione del genere è davvero difficile da gestire. Con tutte le insufficienze di questo governo di usurpatori ma, obiettivamente, è come percorrere un sentiero cosparso di uova : qualunque percorso fai, ne rompi sempre qualcuna. Certamente Conte ha voluto la bicicletta, e adesso pedali, senza lamentarsi; ma di fatto, egli non si lamenta, pervaso ormai da un incontenibile delirio di onnipotenza. Vedo sui social persone disperate che inveiscono contro il governo, ma che hanno quasi tutte votato cinque stelle : non mi commuovono più di tanto !!! Mi dispiace solo per i veri italiani, che stanno dalla parte opposta, e devono subire i disastri prodotti dalla guida giallo- rossa ; e si badi bene, la pandemia ha solo esaltato le pecche di personaggi, che già avevano dato prova di inettitudine ed opportunismo. Stigmatizzano le leggi razziali del fascismo, ma intanto legiferano leggi razziali contro gli italiani, riservando ogni sorta di privilegio a clandestini, musulmani e rom. Forse il fascismo, pur con tutte le sue ombre, non è stato il peggiore dei mali.

  • Mario Salvatore Manca 29 Aprile 2020

    Ho parlato ieri sera al telefono con un mio amico di lunga data, tedesco, che viene ogni anno in vacanza in Italia. Mi ha detto testualmente (riporto il discorso in tedesco, poi lo traduco): “Wir Deutschen müßten uns schämen, einen solchen Kanzler wie Fr. Merkel zu haben, aber da ich weiß, wie Du politisch denkst, so sage ich Dir offentlich, daß auch eure Regierung mich veranlasst, sie zu verlachen, ohne Furcht, Dich auch bedauerlicherweise zu beleidigen” (“Noi tedeschi dovremmo vergognarci di avere una cancelliera come la sig.ra Merkel, ma so come è il tuo pensiero politico, perciò ti dico che anche il vostro governo mi mette in condizioni di sfotterlo, pur temendo di dover con dispiacere offendere anche te”).
    Francamente non posso dargli tutti i torti. Che ne pensate?

  • Giuseppe Lovergine 29 Aprile 2020

    Non so se mi sto sbagliando, ma questo comportamento del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, credo sia paragonabile a quello di Mario Monti, il quale mise in crisi la popolazione con le sue ristrettezze economiche. A differenza di Monti, Conte sta facendo in modo che le nostre aziende produttrici restino inattive più a lungo possibile, allo scopo di mettere in crisi la nostra produzione a vantaggio di altri Stati europei, quali la Germania, la Francia, ecc. Oppure sta cercando di portarci nella Troika, facendoci impoverire e sopratutto indebolirci psicologicamente e fisicamente. A sentire le dichiarazioni di alcuni del M5S, si intuisce che sotto ci possa essere un accordo con la Cina, per ampliare la loro produttività con l’acquisto di aziende in difficoltà economica, stabili di società in crisi, alberghi, ecc. Spero che noi italiani riusciamo ad evitare tutto questo, facendo sentire le nostre proteste, magari anche con metodi duri per riottenere la nostra sovranità.

  • Alessandro Cherubini 29 Aprile 2020

    Caro Direttore,
    personalmente è da quando è cominciata l’emergenza che sostengo che saremmo arrivati ad una nuova stagione di lotta armata. Per questo sono stato definito “il cigno nero”. Purtroppo però i fatti, come Lei nel suo articolo afferma e descrive perfettamente, mi stanno dando ragione e l’immobilismo (o meglio il totale non saper fare) dell’insignificante governo che ci ritroviamo aggravano giorno per giorno la situazione e l’esasperazione di una moltitudine spropositata di persone.
    A nessuno piace evocare il fantasma tetro legato ad una parola: rivoluzione. Ma sarà bene invece, a mio parere, considerare questa possibilità. Perchè come la storia ci insegna, da sempre la fame è l’unica vera molla che porta i forconi (quelli veri, fatti di ferro) in piazza, in una piazza che a quel punto diventa incontrollabile ed estremamente pericolosa. E non credano Conte ed i suoi sguatteri (anche se in realtà ci troviamo di fronte ad un governicchio in cui tutti sono gli sguatteri di tutti, pur di restare incollati alle poltrone) di essere al sicuro per le comparsate televisive del premier (volutamente con lettera minuscola quale lui è) e per il presunto gradimento degli italiani nei suoi confronti. La storia è ciclica. E la storia recente ci insegna che quando una tale regina disse che se il popolo aveva fame e mancava il pane, gli si dovevano dare le brioches. E fu così che si ritrovò senza testa…….. Allora la mia richiesta è semplicemente una: siate i condottieri della rivolta. Non lasciate che la rabbia esploda incontrollata. Incanalatela e gestitela. Le uniche forze politiche in grado di fare questo sono Fratelli d’Italia (di cui mi onoro di fare parte) e la Lega (che però non ha la stessa visione prospettica e la stessa coerenza e determinazione che possono essere vantate – mi passi il termine – dal Nostro Partito.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica