Virus, diminuiscono morti e contagi. Ma Borrelli: «Non dobbiamo abbassare la guardia»

domenica 22 marzo 19:30 - di Redazione
Borrelli

È di 952 guariti, 651 morti e 3957 contagiati il bilancio odierno della lotta al coronavirus, come da bollettino pomeridiano diramato da Angelo Borrelli. «I numeri di oggi sono minori di ieri – ha sottolineato in conferenza stampa il capo della Protezione Civile -. Mi auguro che di poter confermare questi dati in controtendenza anche nei prossimi giorni, ma non bisogna abbassare la guardia». Per la prima volta dall’inizio dell’emergenza, quindi, s’affaccia un seppur cauto, cautissimo, ottimismo. Con i numeri odierni, il totale dei guariti sale a 7.024. I postivi, invece, ammontano complessivamente a 46.638, di cui ben tremila – pari al 6 per cento del totale – in terapia intensiva.

I numeri di oggi: 952 guariti, 651 decessi, 3957 positivi

Un incremento incoraggiante arriva invece dai volontari della Protezione Civile. Ora sono 8mila i volontari. «Mille in più rispetto a ieri», ha riferito ancora Borrelli, specificando «che aiuteranno il sistema a contenere e a fronteggiare il coronavirus». Ma è di queste ore anche la notizia di ben dodici contagiati tra i dipendenti della stessa Protezione Civile. È stato lo stesso Borrelli, risultato negativo al tampone, a darne notizia, informando tutto il personale in servizio. «Abbiamo avviato tutte le procedure di tutela previste – informa una nota – e abbiamo effettuato  le attività di sanificazione degli ambienti di lavoro».

Contagiati 12 dipendenti della Protezione Civile. Borrelli negativo al test

L’obiettivo ora è tutelare tutti coloro che lavorano nelle due sedi del dipartimento a Roma. A questo scopo, la stessa nota informa che «sono state intraprese ulteriori disposizioni» per far lavorare i dipendenti da remoto. L’importante, infatti, è limitare il più possibile la presenza del personale nelle due sedi romane, via Vitorchiano e via Ulpiano. «Inoltre – prosegue il comunicato -, le riunioni del Comitato operativo proseguiranno quotidianamente attraverso il collegamento in videoconferenza». Borrelli ha tenuto a precisare che in ogni caso «le misure intraprese assicureranno comunque la consueta operatività del dipartimento della Protezione civile».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza