Fondazione An: anche noi contro il coronavirus. Parla il presidente Valentino

giovedì 19 marzo 11:16 - di Francesco Storace
La fondazione Alleanza Nazionale ha deciso di contribuire fattivamente – assieme al Secolo d’Italia – alla campagna contro il coronavirus. Una iniziativa che testimonia la volontà di rappresentare quegli italiani che in queste ore stanno dimostrando una solidarietà straordinaria, a partire anche dai settori sociali più deboli. Tutti vogliono dare una mano. La campagna Orgoglio Tricolore potrà vedere l’adesione di ciascuno con le modalità indicate nella foto pubblicata sopra e in fondo all’articolo.

Il presidente della fondazione An Giuseppe Valentino annuncia l’iniziativa contro il coronavirus

 

Il presidente Giuseppe Valentino spiega in questa intervista al Secolo d’Italia i propositi della fondazione An contro il coronavirus.
Che cosa si potrà acquistare con questa campagna?
“Tutto ciò che serve per prevenire e per curare. Leggiamo di insufficienze in ogni settore e le insufficienze sono fatalmente connesse alla mancanza di risorse adeguate. Il nostro contributo potrà accrescere il numero delle attrezzature che garantiscono un monitoraggio costante ai pazienti ricoverati.

Mobilitazione per salvare  tante vite umane

Acquisteremo ventilatori meccanici, maschere per l’ossigeno, defibrillatori, quant’altro sarà necessario per dotare gli ospedali italiani più bisognosi di queste specifiche attrezzature. Faremo il possibile per salvare vite umane“.
Quale valutazione dà della risposta della sanità italiana al coronavirus?
I medici, gli infermieri e tutti gli operatori della sanità sono stati straordinari e l’Italia dovrà essere loro sempre riconoscente. Senza il loro impegno, la loro competenza e spesso il loro sacrificio ben diversa sarebbe stata la situazione che stiamo vivendo.
Sono stati un presidio eccezionale contro l’aggressione di questo male così subdolo ed aggressivo.
I problemi sono piuttosto connessi alla politica sanitaria del Paese che si è fatta cogliere impreparata benchè ci fosse stato tutto il tempo per comprendere, dopo l’esplosione dell’epidemia in Cina, che inevitabilmente l’Italia e l’Europa sarebbero state attinte da questo male.
E’ mancata una adeguata attività di informazione, la predisposizione tempestiva di attrezzature e luoghi idonei alla cure e adesso se ne stanno pagando le conseguenze.
Si ha l’impressione che ancora oggi coloro che hanno la responsabilità di coordinare ed intervenire sulle mille esigenze che la situazione determina, si  muovano a tentoni, navighino a vista, non abbiano una visione chiara di ciò che va fatto.

Con la fondazione An fondi anti coronavirus

È uno stato di cose tanto drammatico quanto surreale. L’opinione pubblica è intontita da notizie, smentite, problemi, speranze, delusioni. Ciò non è utile a fornire un quadro organico di ciò che sta accadendo né consente agli Italiani di organizzarsi per affrontare nella maniera meno traumatica possibile questa fase così complessa e cupa“.

Ci sono carenze da evidenziare nelle decisioni del governo?

”Il Governo ha inseguito gli eventi senza prevederli come avrebbe dovuto fare perché non li ha capiti. In pochi  giorni si sono susseguiti  più decreti legge, decreti del Presidente del Consiglio, circolari varie: un vero e proprio caos normativo difficile da comprendere ed attuare.
Ulteriore riprova questa delle insufficienze del Governo e della sua approssimazione. Questo è, comunque, un problema di cui da tempo subiamo le conseguenze e che le particolari vicende di questi giorni rendono più tragicamente attuale. L’inadeguatezza delle attività di chi ci governa che fortunatamente nell’ordinaria amministrazione è stata supportata dalla esperienza di alcuni settori delle strutture dello Stato più consolidate, in questa difficile e tragica circostanza si è rivelata in tutta la sua ampiezza.
Molte ragioni impongono la presa di coscienza di tutti coloro che possono dare un apporto utile ad incidere positivamente sui tempi tristissimi che stiamo vivendo. È per questo che la Fondazione di AN non intende tirarsi indietro e darà il suo contributo  affinché possa superarsi questa fase così buia e complessa che l’Italia sta vivendo”.
Raccolta fondi finalizzata al contrasto dell’epidemia Covid-19 e ai suoi disastrosi effetti sociali. 
Chiunque può donare con un contributo sul codice IBAN IT06E0100503373000000000959
intestato a Fondazione Alleanza Nazionale.
Causale: emergenza coronavirus erogazione liberale ex articolo 66 dl 17 marzo 2020 n. 18

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • federico 20 marzo 2020

    quando l’orgoglio europeo?

  • marco azzolin 19 marzo 2020

    Vi chiedo di rivedere l’IBA che avete indicato, risulta ERRATA. non è possibile fare nessun bonifico.
    Potete provvedere???
    L’iniziativa è ottima ma cosi non si riesce a finalizzare.
    Grazie

    • Francesco Storace 26 marzo 2020

      Ora è corretta, grazie

  • marco azzolin 19 marzo 2020

    Siete sicura dell’IBA????
    ho fatto tre tentativi

    • Francesco Storace 26 marzo 2020

      Ora è corretta, grazie

  • marco azzolin 19 marzo 2020

    Iniziativa bellissima.
    Ma potete mettere l’IBA scritta più in GRANDE????
    Grazie

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica