Coronavirus, c’è il rischio rimanere a casa senza Internet. Chi fa spamming va bannato

giovedì 26 marzo 11:14 - di Maurizio Gasparri
internet

Cosa accadrebbe se oltre ad essere costretti al lockdown andassimo in breakdown? Detta in altre parole, se dovessimo rimanere a casa e perfino senza internet? Ci stiamo abituando in questi giorni ad un uso smodato delle nuove tecnologie della comunicazione, come se la rete in cui viaggiano i dati fosse infinita e senza limiti. In parte lo è.

Internet, la gestione dei picchi mette a rischio il sistema

Si dice spesso che in caso di attacco nucleare, l’unica cosa che sopravviverebbe è internet. Gli operatori presenti in Italia stanno dimostrando di avere la capacità per gestire un numero di accessi che aumenta di giorno in giorno. Ma ovviamente la gestione dei picchi in determinate fasce orarie è più complicata e mette seriamente a rischio il sistema. Riusciremo ad evitare di intasare la grande autostrada digitale senza portarla al collasso?

L’avvertimento di Zuckerberg

Lo stesso Zuckerberg, con un tono che sembrava quasi una minaccia, ha detto che se l’epidemia dovesse peggiorare, i server – ovvero i computer che veicolano il traffico dei dati – di un social diffusissimo come WhatsApp potrebbero non bastare più. Sbagliamo, quindi, a credere che la rete non si bloccherà mai. Solo nel 2018, è andata in crash oltre 12mila volte.

Troppi irresponsabili su Internet

Che fare, allora? Adottare tutti dei comportamenti più seri e corretti. Quelli che, ad esempio, fanno spamming in questi giorni, intasando la rete con messaggi ripetitivi per propagandare le più futili idiozie, sono degli sconnessi. Moltiplicare centinaia di messaggi serve soltanto a intasare una rete già sovraccarica di messaggi, video e comunicazioni. Ed allora, diamoci tutti una regolata. La rete Internet serve per chi lavora, studia, per le forze di polizia, per la telemedicina, per accedere alle informazioni utili. Chi fa lo spamming in questi giorni tanto complicati è un autentico irresponsabile che merita di essere “bannato” a vita.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giuseppe 27 marzo 2020

    ha ragione Gasparri, cominciamo a buttare fuori dalla rete Conte con le sue inutili apparizioni sul web, buttiamo fuori tutti quei parlamentari scaldapoltrona che con inutili messaggi intasano la rete, via dal web tutti quei pseudo santoni che insultano e danno notizie inutili. la rete è nata per la gente e se FB o altri social non hanno la forza di andare ad aumentare le risorse è un problema loro e non come sempre di chi giorno dopo giorno ha il diritto (pagando bollette salate) di usare la rete. è troppo facile fare i gay con le chiappe degli altri.

  • Amarone100 27 marzo 2020

    Si sono d’accordo, evitiamo di inviare inutili foto o video per i buongiorno o sera. Utilizziamo la rete per messaggi senza foto o video se possibile. Non abusiamone, internet ha dei limiti, ricordiamocelo.!

  • Massimo 27 marzo 2020

    Bene, ottimo, il regime si prende pezzo dopo pezzo la nostra vita e la nostra libertà, se una persona ha un messaggio, bello, brutto, intelligente, idiota, che ritiene di volerlo condividere deve avere la libertà di poterlo fare, saranno eventualmente i destinatari che lo bloccheranno se lo riterranno opportuno. Così continuando si creerà un sempre maggiore disagio sociale, gente che va in crisi e in depressione, le videochiamate si sono moltiplicate, le persone si sentono sole, gli amanti separati, le coppie in crisi scoppiano, i figli delirano, ecc. ecc. Quando vorranno mettere mano ai nostri conti correnti i Governanti avranno lo stesso delirio di onnipotenza!!! MEDITATE MEDITATE

  • federico 27 marzo 2020

    Tuttiacasa! Chiudiamotutto!

  • Lanza Marinella 26 marzo 2020

    non è il modo in cui viene usato internet ma cosa si fa girare …se non fa comodo a qualcuno allora ti tolgono la possibilità di interagire( cosi ti tappano la bocca e fanno ciò che vogliono) quando poi si ritornerà all normalità, non avremo più nulla da dire e fare perché dovremo solo abbassare la testa e soccombere …….

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza