«Via, buffone»: grillini imbelviti cacciano Filippo Roma dalla manifestazione. La “Iena” scortata fuori dalla piazza (Video)

sabato 15 febbraio 17:42 - di Redazione
Filippo Roma aggredito e cacciato dalla manifestazione grillina foto Ansa

Insulti, urla, spintoni contro Filippo Roma. Come si evince anche dal video postato da Next Quotidiano (e qui linkato), la piazza grillina infierisce contro  il giornalista di Italia 1: bastano le immagini anche con un sonoro disturbato a rendere il tenore dell’aggressione verbale e psicologica subita dal giornalista Mediaset. Ancora. L’ultimo precedente risale ad ottobre.  Quando, in missione per conto delle Iene dalla sindaca pentastellata per chiarimenti sulla gestione dei rifiuti nella capitale, l’inviato di Italia 1 si è ritrovato sommerso da un coro di urla. Grida e insulti con cui simpatizzanti e militanti a cinque stelle lo esortavano, non proprio garbatamente, ad abbandonare la trincea.

Alla manifestazione grillina anti-vitalizia la folla “caccia” Filippo Roma

Oggi, penetrato nelle fila nemiche, nel presidio grillino di Piazza Santi Apostoli dove era in corso la manifestazione dei Cinque stelle contro i vitalizi, Filippo Roma si è ritrovato nuovamente accerchiato da militanti, (come si evince dal video pubblicato dal Messaggero e qui linkato). Attivisti e simpatizzanti grillini decisi a estromettere il giornalista Mediaset armato di microfono e telecamera dall’avamposto pentastellato. Una estromissione coatta, quella a cui si è dovuto arrendere la Iena, consumata a suon di urla e insulti. Aggressioni verbali che hanno animato un linciaggio tale da indurre il deputato ligure Sergio Battelli  a intervenire per evitareche la situazione degenerasse.

Momenti di alta tensione: è ressa contro l’inviato delle “Iene”

Dunque, si sono registrati momenti di alta tensione nella piazza grillina anti-vitalizi. L’inviato della Iene Filippo Roma è stato aggredito verbalmente da alcuni manifestanti del M5S ed è stato scortato verso l’uscita di Piazza Santi Apostoli. «Servo, vai dai tuoi padroni», gli hanno gridato alcuni militanti M5S. E subito dopo, un coro di «fuori, fuori», ha contribuito a rincarare la dose. Nella ressa è dovuto intervenire il deputato Battelli, che ha provato a placare gli animi e a fare da pacere, invitando gli attivisti alla calma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sandy Caine 16 febbraio 2020

    Questa è la loro democrazia. Degni compari del PD e degli altri sinistroidi che dobbiamo mantenere.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza