Simona Viceconte si toglie la vita a un anno dal suicidio della sorella Maura. Campionessa di atletica

venerdì 14 Febbraio 17:53 - di Eugenio Battisti
Viceconte

Come la sorella Maura, esattamente un anno fa. Nel pomeriggio Simona Viceconte è uscita dal suo appartamento e si è impiccata alla ringhiera delle scale con un foulard. A scoprire il corpo della donna è stato un condomino. Inutile ogni tentativo di soccorso.

Simona Viceconte si toglie la vita come la sorella Maura

Si è suicidata alla stessa ora, con le stesse modalità della sorella Maura, primatista italiana dei 10mila metri. E azzurra all‘Olimpiade di Sydney 2000. Che si impiccò a un albero del giardino dietro casa. Esattamente 12 mesi fa.

È mistero sul movente della tragedia

Due tragedie identiche di cui non si conoscono le motivazioni. Maura, aveva scelto di togliersi la vita con le stesse modalità. Era uscita vincente dalla una lunga battaglia contro un tumore al seno. Temeva di perdere il posto di lavoro e aveva girato un docufilm sulla sua vita. Una vita da campionessa che voleva condividere con i suoi beniamini.  E aveva promosso la tournée  su Facebook fino a due giorni prima della morte.

Di Simona, legatissima alla sorella, si sa solo che non si era mai risollevata dal trauma per il suicidio della sorella.  alter, il fratello maggiore, si è precipitato a Teramo dove è stata disposta l’autopsia sul corpo della sorella. L’obiettivo del magistrato è capire se Simona nascondesse qualche problema di salute. «La morte di Maura, che conoscevamo bene, resta un assoluto mistero», spiegano dalla sua ex società, l’Atletica Valsusa. «Ma quella di sua sorella lo è ancora di più. Solo i familiari più stretti possono provare a cercarne le cause».

Aperta l’inchiesta per istigazione al suicidio

Il magistrato ha aperto un fascicolo giudiziario per ipotesi di istigazione al suicidio. Gli inquirenti hanno trovato un biglietto di commiato, indirizzato alle due figlie dalla donna. Simona da anni aveva abbandonato la Valsusa si era trasferita col marito alla periferia di Teramo. Nel borgo di Colleatterrato.

Domenica 16 febbraio si sarebbe dovuta svolgere un’iniziativa in memoria di Maura. Che è stata frettolosamente annullata. «È volato un anno da quando Maura ha interrotto la sua corsa tra di noi», si legge nel volantino. «Domenica vorremmo ricordarla. Sull’area che le è stata dedicata qui nel parco. Chi vorrà potrà correre, camminare, ascoltare la musica che le piaceva. E rivederla nel docufilm che si era regalata». 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica