Sondaggio Ixé, il primo del 2020. FdI vola al 10,7%. Renzi sprofonda, Calenda non decolla. Meloni la più amata

mercoledì 8 gennaio 12:49 - di Redazione
Sondaggio Ixé foto Ansa

Il primo sondaggio del 2020 è netto. E con la veridicità assiomaticia della matematica percentuale, non lascia margini a incertezze. Secondo l’indagine realizzata dall‘Istituto Ixè, Salvini scende leggermente pur restando sempre in vetta. Italia Viva va malissimo. Ma, soprattutto, Giorgia Meloni alla guida di Fratelli d’Italia vola alto. Anzi: altissimo.

Sondaggio Ixé: ecco le prime indicazioni del 2020

Dunque, dando un’occhiata ai numeri che esprimono le intenzioni di voto degli elettori di casa nostra e la fiducia da loro riposta nei leader al governo e all’opposizione, si apprende che: la Lega, rimane al vertice della classifica, ma registra una lieve flessione che la fa scendere sotto la soglia del 30%, fermandosi al 29,4%. Il Partito Democratico si attesta sul 20%, mentre gli alleati grillini non vanno oltre il 16,2% delle indicazioni. Nel range della crescita si staglia Fratelli d’Italia che supera abbondantemente la soglia del dieci per cento, svettando al 10,7%. Mentre, sempre restando nell’ambito del centrodestra, Forza Italia si attesta sul 7,3% delle intenzioni di voto. Ben distante da entrambe Italia Viva che il sondaggio Ixé registra solo al 3,6%. Seguito da La Sinistra (3,0%), +Europa (2,3%) ed Europa Verde (1,3%) fanalini di coda. Infine, Azione, il neo-movimento voluto da Carlo Calenda si ferma all’1,3%, seguito solo da Cambiamo! di Giovanni Toti, che si attesta all’1%. Sempre secondo il report, gli indecisi o astenuti rispondono a un nutrito 35,5% degli intervistati.

E sulla fiducia ai leader svetta la Meloni che supera Salvini

Tra i leader che raccolgono la maggior fiducia del campione intervistato, dopo il premier Conte, dato dalla rilevazione al 40%, si conferma la preferenza data dagli italiani a Giorgia Meloni: la vera sorpresa della fine del 2019 che continua a sbancare al tavolo della preferenze degli italiani. Coerenza, lealtà e affidabilità garantite e dimostrate sul campo dalla leader di FdI valgono, a lei e al suo partito, le attestazioni di stima degli elettori che, in tema di fiducia, le riconoscono un primato che scavalca quello di Matteo Salvini. E che collocano la Meloni su un più che lusinghiero 33%. Il leader della Lega è dato invece al 32%. Mentre il segretario del Pd Zingaretti al 26%, e il capo politico del M5s Di Maio al 23%.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Menono Incariola 8 gennaio 2020

    Che Giorgia possa aver superato Matteo, ci sta.
    Ma CHE CONTE POSSA AVER SOLO LONTANAMENTE SFIORATO LE LORO PERCENTUALI, E’ PIAGGERIA DI REGIME

  • vito pezzolla 8 gennaio 2020

    Spero che il giudizio degli italiani sia sempre più benevolo per una donna capace e coerente.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza