Strage di Bologna, Intergruppo 2 agosto: «Bonafede chiarisca vicenda di Silvio Leoni. QT alla Camera»

mercoledì 4 dicembre 12:05 - di Redazione
Bonafede chiarisca sulla vicenda Leoni
Strage di Bologna, sulla vicenda che coinvolge il giornalista del Secolo d’Italia, Silvio Leoni, i parlamentari che fanno parte dell’Intergruppo 2 agostoMollicone-Varchi-Frassinetti-Rauti-Bignami, si rivolgono direttamente al ministro. «Bonafede chiarisca vicenda del giornalista Silvio Leoni. Presentato QT in commissione Giustizia».

Vicenda Silvio Leoni, Intergruppo 2 agosto: Bonafede intervenga

«La recente vicenda che ha coinvolto Silvio Leoni», che è «attento conoscitore delle dinamiche del terrorismo» e che è stato «consulente della commissione Mithrokin. E che ora è «indagato per attentato ad un organo costituzionale, va chiarita. Abbiamo presentato un question time in commissione Giustizia diretto al ministro Bonafede con la collega Varchi». L’obiettivo punta a chiarire «la grave vicenda giudiziaria. I parlamentari dell’Intergruppo chiedono al ministro «se non ritenga necessario l’invio di ispettori presso le Procure di Ancona e Bologna. Al fine di accertare le modalità investigative che hanno portato all’indagine su Leoni. E al sequestro del suo cellulare». Inoltre, i componenti dell’Intergruppo chiedono al Guardasigilli chiarimenti. E se «non ritenga che nel caso di specie» i diritti costituzionali garantiti alla stampa «siano stati violati. In particolare la segretezza delle fonti giornalistiche».

QT alla commissione Giustizia della Camera

Leoni, dichiarano i parlamentari componente dell’Intergruppo “2 agosto, «come risulta dagli atti, nel corso di un’inchiesta giornalistica sulla strage di Bologna, ha contattato il magistrato Leoni per avere delle informazioni. Limitandosi a telefonare. Declinando le proprie generalità. E qualificandosi come giornalista. Poi ha solo inviato, successivamente, un messaggio Whatsapp dal contenuto elogiativo e di ringraziamento. Al quale Leoni ha risposto «“Grazie”»…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giovanni 5 dicembre 2019

    E’ assolutamente necessario prevedere immediatamente la galera per i magistrati che tradiscono il loro ruolo e violano la legge !

  • In evidenza