Orfini contro il “suo” governo, chiede più sbarchi. I Social lo demoliscono

sabato 28 dicembre 16:15 - di Penelope Corrado

Troppo spumante o troppo panettone? Il dilemma sulle condizioni mentali di Matteo Orfini alberga tra i follower, dopo l’ultimo delirante cinguettio. L’esponente dem ha attaccato il governo Conte, lui che lo vota e lo sostiene, come se fosse ancora all’opposizione. Leggete e fatevi un’idea: “Sui decreti sicurezza quanto detto da Conte proprio non va: non bastano correzioni di facciata. Il problema non è di quanto multi chi salva vite. Il problema è considerare da multare chi salva vite. Una vergogna che non va corretta, va abrogata. E il Pd lo deve esigere”.

Qualcuno consiglia l’esponente dem: “Trovati un lavoro”

Ecco, appunto, il Pd deve esigere, ruggisce Orfini. Ma la presa di posizione non piace. Anzi, le risposte sono sferzanti e umilianti. Replica Gabriele P. “Gentile onorevole Orfini ma se deve sempre essere (legittimamente) cosí critico e bastian contrario perché non va all’opposizione? Oppure la smetta di fare politica e si trovi un lavoro che la gratifichi”. Rita cita invece una vecchia canzone di Mina: “Parole parole parole, ma proprio non ne esce dal ruolo del censore. Lei fa parte del Pd inizi ad esigerlo lei”.

Orfini straparla e prende ceffoni virtuali

Stessa musica, testo leggermente diverso. Stavolta è Sergio P. a ironizzare :”Sì è vero, però per fare una cosa genere sarebbe necessario che il #PD fosse nel governo. Peccato. Ah no, scusi… errore mio”. Il coro di commenti è meglio di un editoriale. Ale replica con caustica spietatezza: “Siete al governo o no? Anche questo finto sdegno da social diventa irritante. Conservando Salvini non siete meglio di lui, anzi. Cento giorni son passati e oltre a saziare le ambizioni personali di taluni dei vostri (come Anna Ascani) non avete fatto niente”. Angie ha la soluzione pronta: “Lascia subito il PD se le loro idee sono contrarie alle tue Ma no… Dai scherzavo… fa comodo essere li e guadagnare solo per polemizzare”. Mentre Giorgio avanza una proposta “indecente”. “Orfini, è facile cambiare tutto. Vai alle urne e prendi i voti”. E con questa Giorgio si aggiudica gioco, partita e incontro. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Maurizio 30 dicembre 2019

    Sicuramente il Sign.non onorevole Orfini nella sua disumana umanità è legato da meri interessi personali come la stragrande maggioranza dei sinistroidi che sotto le mentite spoglie di buoni cristiani sono soci attivi delle cooperative rosse del lavoro, vere e proprie agenzie legalizzate di sfruttamento della manodopera a basso costo,fanno finta i comunisti sinistroidi di non conoscere la reale situazione in Italia,dove persiste una piena stagnazione economica con un tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile, mai visto in passato e un livello di povertà in forte aumento (siamo giunti al 20 % della popolazione),secondo i dati dell’ISTAT abbiamo circa tre milioni di disoccupati;dobbiamo ricordare a questo diversamente normale di Orfini i tanti padri di famiglia italiani che si suicidano dopo aver ucciso moglie e figlioletto a causa delle difficoltà economiche in cui versano dopo aver perso il lavoro, tragedie che si aggiungono alla lunga lista di piccoli imprenditori in rovina che si sono tolti la vita a causa della crisi economica,ma la priorità per i comunisti sono solo fare sbarcare più immigrati africani!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica