Terrore a Stazione Trastevere: donna spinta sui binari, è gravissima

venerdì 15 Novembre 19:13 - di Redazione

Ha spinto sui binari del treno, giù dalla banchina, una passeggera peruviana ora gravissima in ospedale. È successo oggi pomeriggio, intorno alle 15, alla stazione Trastevere. La donna, una bulgara con problemi psichici, è stata fermata dagli agenti della Polizia Ferroviaria e portata negli uffici di Ostiense dove sono stati analizzati i filmati delle telecamere di videosorveglianza. La vittima, trasportata in ospedale in codice rosso, è stata sottoposta a un intervento chirurgico per l’asportazione di un rene e della milza. La bulgara, invece, attualmente resta piantonata nell’ospedale psichiatrico. Per lei l’accusa è di tentato omicidio. Era peruviana anche la donna gettata sui binari della stazione Eur-Fermi della metro B a Roma da Igor Trotta il 26 gennaio dello scorso anno e che, per quella aggressione senza motivo, perse una mano.

La drammatica testimonianza

Una testimone ha raccontato i fatti su Facebook. “E’ accaduto al binario 4 dove era in arrivo un Leonardo Express diretto all’aeroporto, quando all’improvviso si sono sentite le grida di disperazione di una donna che si trovava sui binari, mentre un’altra sbraitava sulla banchina. Fortunatamente due pronti passeggeri hanno sollevato la donna dai binari pochi secondi prima che arrivasse il treno”.

Stazione Trastevere, dove regna il degrado

Stazione Trastevere, come la stragrande maggioranza delle stazioni romane, versano in condizioni pietose. All’occhio di turisti e pendolari è lo specchio di una città che sprofonda nel degrado e nell’insicurezza. E quando non ci si mette qualche squilibrato, sono i ritardi delle linee ferroviarie a mandare in tilt la città.
Altro esempio emblematico è la linea FL3, la Viterbo-Roma. Frequentata quasi esclusivamente da pendolari e studenti. Il servizio offerto è come sempre pessimo: vetture sporche, bagni che non funzionano quasi mai, porte rotte, e, per quanto riguarda i servizi a terra, biglietterie che non hanno mai aperto, scale mobili che non hanno mai funzionato, ascensori per disabili che non sono mai partiti e macchine per fare i biglietti che non sempre funzionano. Ringraziamo  l’accoppiata Raggi-Zingaretti. Comune di Roma e Regione Lazio:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *