L’Italia di Roberto Mancini, qualificata a Euro 2020, torna in campo contro Bosnia e Armenia

venerdì 8 novembre 18:48 - di Redazione
L'Italia

L’Italia di Roberto Mancini di nuovo in campo. Conquistata la qualificazione a Euro 2020, ecco  le ultime due gare delle European Qualifiers. Nella nona giornata del girone J, la Nazionale affronterà la Bosnia Erzegovina (venerdì 15 novembre allo Stadio ‘Bilino Poje’ di Zenica, ore 20.45). Nella decima, l’Armenia (lunedì 18 novembre allo Stadio ‘Renzo Barbera’ di Palermo, ore 20.45). Il Ct  Mancini ha convocato 29 giocatori, che si raduneranno lunedì a Coverciano. Prima chiamata per il difensore del Brescia Cistana. Per il centrocampista della Fiorentina Castrovilli e per l’attaccante del Bologna Orsolini. Quest’ultimo già convocato da Mancini in occasione dello stage dello scorso aprile. In Nazionale anche il centrocampista dell’Udinese Mandragora e l’attaccante del Sassuolo Berardi. Entrambi assenti rispettivamente da giugno e da novembre 2018. Farà il suo esordio come capo delegazione Gianluca Vialli.

L’Italia contro la Bosnia

Bosnia Erzegovina-Italia. Gli Azzurri giocheranno per la prima volta a Zenica, dopo il precedente del 1996 a Sarajevo. Allora furono sconfitti nella gara che segnò la fine dell’era Sacchi. Dopo il successo nell’andata di Torino, il bilancio con la Bosnia Erzegovina è in perfetta parità. Una vittoria per parte, pari anche il conto delle reti. Armenia-Italia. L’Italia giocherà per la quarta volta in Armenia. Due le sfide valide per le Qualificazioni al Mondiale 2014. Una la gara di andata per le Qualificazioni Europee, disputata a settembre a Yerevan. Un bilancio di 2 vittorie e 1 pareggio per gli Azzurri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza