Il reddito agli ex Br infiamma l’Aula. Bignami: «Vergognosi insulti al Secolo d’Italia» (video)

martedì 1 ottobre 16:22 - di Gigliola Bardi
reddito

«È doveroso che il governo venga a riferire in aula». Fratelli d’Italia ha affidato a Galeazzo Bignami l’intervento in aula sullo scandalo del reddito di cittadinanza agli ex brigatisti, esploso intorno al caso di Federica Saraceni. Ed è stato un intervento di fuoco, in cui il deputato di FdI non solo ha denunciato la vergogna di «uno Stato che mette in mani sporche di sangue i soldi del contribuente», ma anche l’impudenza di chi, con un passato a sua volta criminale, parla di quei soldi come di un diritto, permettendosi di ironizzare e minacciare organi di stampa liberi come il Secolo d’Italia.

Gli avvertimenti (ignorati) di FdI

Bignami ha portato in aula, dunque, anche il caso di Raimondo Etro, che invece di scegliere un profilo basso, più consono al suo status di ex brigatista beneficiato dallo Stato, ha scelto di usare i social come una ribalta per messaggi carichi di odio e di insulti volgari. «C’è quest’altro brigatista che si è permesso di minacciare un organo di stampa come il Secolo d’Italia, verso cui nessuno ha speso una parola di solidarietà, e che ha la sfrontatezza di ironizzare, dicendo che senza reddito di cittadinanza dovrà fare le rapine», ha ricordato Bignami. «Il governo – ha avvertito – deve venire a spiegare com’è possibile che chi ha partecipato all’omicidio di un servitore dello Stato come D’Antona ora sia retribuito da quello stesso Stato». «FdI ha avanzato proposte per evitare che questo si verificasse e sono state rigettate. Ora è doveroso – ha concluso il deputato di FdI – che il governo riferisca».

«Obbrobrio» e «schifo» per il reddito agli ex Br

Toni ancora più duri, poi, quelli usati da Bignami sui social, dove a frenare l’indignazione non c’era il rispetto comunque dovuto all’istituzione Camera. «A me fa semplicemente schifo che Federica Saraceni percepisca, grazie ai soldi delle mie tasse, il reddito di cittadinanza. E mi fa ancor più schifo perché Giorgia Meloni e FdI avevano previsto tutto ciò. Semplicemente uno schifo. Non c’è altro modo per descriverlo», è stato il post di Bignami, mentre è stato il capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida a ricordare che «il reddito di cittadinanza così concepito è una rapina agli italiani che lavorano e pagano le tasse». «Brigatisti, delinquenti, doppiolavoristi, evasori totali, nomadi o immigrati che non hanno pagato mai un euro di tasse succhiano sangue alla gente perbene», ha sottolineato chiedendo se il governo intenda o meno cancellare questo «obbrobrio».

Video

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza