Il Pd del Lazio con la bava alla bocca per i manifesti comparsi a Ciampino su Bibbiano

giovedì 25 luglio 16:10 - di Redazione
Bibbiano, il Pd del Lazio annuncia una querela a Fratelli d’Italia per dei manifesti nel comune di Ciampino. Anziché condannare le connivenze dei partiti e delle cooperative sulla questione di Bibbiano, il Pd se la prende con chi queste connivenze denuncia forte e chiaro: “Fratelli d’Italia e Gioventù nazionale hanno superato ogni limite. L’attacco portato da vigliacchi nella notte al Pd di Ciampino e le accuse sui fatti gravissimi di Bibbiano sono abominevoli”, scrive infatti furioso in un comunicato il segretario del Pd Lazio, Bruno Astorre, in merito ai manifesti affissi sulla sede del circolo Pd di Ciampino. E continua rabbioso: “I fascisti di notte attaccano manifesti speculando su dei bambini e dei fatti che non solo abbiamo condannato duramente ma che non vedono il Pd coinvolto, ma di giorno scodinzolano dietro a Salvini e ai suoi interessi. La disperazione, la mancanza di neuroni, di un’idea politica che non sia scimmiottare il capo della Lega è la fotografia di un vuoto assoluto. Sui fatti di Bibbiano, così come sul tesoriere di Fratelli d’Italia, sui soldini della Lega sia la magistratura a fare luce e a individuare responsabilità. L’azione notturna – conclude Astorre – fa capire quanto coraggio abbiano i neo fascisti, ma anche che in fondo forse provano un pizzico di vergogna per quanto sono costretti a scrivere, ci auguriamo senza ben capire cosa stiano facendo, teleguidati da qualche capo di zona”. Messaggi trasversali di Astorre per colpire qualcuno in particolare? Il Pd del Lazioignora che i manofesti “Parlateci di Bibbiano” sono comparsi a centinaia di migliaia in tutta Italia spontaneamente…

La replica di Fratelli d’Italia

Immediata la replica di Fratelli d’Italia: “Il Partito Democratico continua a non rispondere nel merito sul completo disinteresse rispetto a quanto accaduto a Bibbiano. Lo scandalo che vede coinvolto il sindaco del Pd verso il quale è mancato il necessario atteggiamento di fermezza del suo partito proprio perché incapace di occuparsi di altro che non riguardi la super tutela degli immigrati o le provocatrici della buona borghesia mitteleuropea alla Carola Rakete.
La provocazione rivendicata e spiegata dai militanti di Gioventù Nazionale è forse sopra le righe, ma la verità è che rappresenta sale su una ferita che il Pd nasconde invece di curare. Respingo al mittente il provocatorio comunicato del senatore Astorre. Probabilmente la calura estiva, ma soprattutto la sconfitta durissima subita a Ciampino grazie alla eccezionale performande del sindaco Daniela Ballico, gli hanno fatto perdere la consueta lucidità e al pari dei suoi amici veterocomunisti ha cominciato a vedersi circondato dappertutto da fascisti. Ai colleghi del Pd dico di dimostrare la loro buona fede denunciando e non coprendo con urla e strepiti verità di un sistema malato degli affidi che ha colpito le fasce più deboli della nostra società”; così il deputato e Presidente provinciale romano di Fratelli d’Italia Marco Silvestroni ha replicato al comunicato del Senatore Astorre sui fatti accaduti a Ciampino.
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi