Sardegna invasa da milioni di cavallette, distrutti duemila ettari di terreni

domenica 9 giugno 17:53 - di Redazione

Milioni di cavallette hanno invaso le campagne in provincia di Nuovo dove hanno devastato oltre 2mila ettari di terreno tra Ottana, Olotana e in particolare modo Orani. In alcune zone di quest’ultimo comune si cammina in tappeti di cavallette. È l’allarme lanciato dalla Coldiretti che sottolinea come le aziende agricole interessate si ritrovino senza pascoli e con gli edifici invasi. I danni sono ingenti.

Allarme cavallette

«La presenza massiccia degli insetti – scrive la Coldiretti – sta facendo terra bruciata di pascoli e foraggio ma infastidisce anche le persone invadendo cortili e case coloniche. Giugno e luglio ma anche agosto sono i mesi favorevoli per la loro diffusione; si sviluppano nei terreni incolti, ma poi si spostano anche in quelli coltivati per nutrirsi. Una vera e propria emergenza alla quale, secondo gli esperti, ora non si può rimediare, in quanto qualsiasi trattamento sarebbe poco efficace. Si potrebbero arare i terreni, soprattutto quelli incolti che rappresentano il luogo ideale per proliferare e questo – conclude la Coldiretti – la dice lunga sull’importanza del presidio dei territori svolto dalle imprese agricole». Le aziende danneggiate dall’invasione delle cavallette per ora sono una quindicina.  Questo periodo dell’anno in effetti è quello più favorevole alla diffusione delle cavallette ma ormai gli insetti nella maggioranza dei casi sono adulti e trattarli avrebbe poca efficacia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza