E 2! Dopo Sea Watch, arriva l’Open Arms: altro sbarco a Lampedusa. Meloni: «Blocco navale» (Video)

domenica 30 giugno 18:04 - di Redazione

«Localizzata imbarcazione partita dalla Libia con 40 persone, 4 bimbi e 3 donne in gravidanza, alto livello di disidratazione dopo 3 giorni di viaggio. Segnalata e attivate le autorità competenti perché se ne facessero carico. Scortati ora verso Lampedusa», si legge nel tweet di Open Arms. Ed è di nuovo scacco matto a Lampedusa: dopo lo sbarco forzato dalla capitana Carola Rackete al timone della Sea Watch, oggi l’attracco al porto isolano è spettato alla motovedetta della Guardia costiera con a bordo 11 migranti soccorsi in mare insieme con altre 44 persone. Un flusso ininterrotto che ha ripreso in tutto il suo folgore, complice la bella stagione, e una seria difficoltà a far rispettare alle Ong che sondano in luno e in largo il Mediterraneo, leggi, decreti e confini.

Lampedusa, la Open Arms lancia l’allarme: sbarcano 11 migranti, altri 44 diretti a Pozzallo

Dunque ci risiamo: è arrivata al porto di Lampedusa la motovedetta della Guardia costiera con a bordo 11 migranti soccorsi in mare insieme con altre 44 persone. Si tratta di undici persone in condizioni di salute critiche. Un barcone con 55 migranti a bordo è stato soccorso a circa 16 miglia dall’isola. A individuarli è stata l’imbarcazione di Open Arms, che ha avvisato la Guardia costiera italiana e quella maltese. La nave ha così atteso l’arrivo di Guardia di Finanza e Guardia costiera che hanno trasbordato gli 11 migranti. Gli altri 44 a bordo della motovedetta Gdf sono diretti a Pozzallo.

Giorgia Meloni: «È tempo di attivare un blocco navale europeo»

E sulla gestioni dei flussi migratori ininterrotti, sul traffico di esseri umani, sui confini violati, sulle leggi non osservate, a fronte dell’ennesima situazione che torna a ripetersi a Lampedusa, la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha le idee chiare. e torna a ribadire la sua ricetta per scongiurare il rischio di morti in mare e contenere i flussi. «È tempo di attivare un blocco navale europeo per impedire ai barconi di partire e per impedire le morti in mare», rilancia ancora una volta la Meloni dal suo profilo Facebook. «È tempo che l’Italia dia un segnale demolendo la Sea Watch per far vedere al mondo che l’Italia non si fa prendere in giro ed è tempo che i parlamentari del partito democratico –conclude quindi nel suo post la numero uno di FdI – che a spese degli italiani sono andati ad applaudire chi violava le leggi italiane, abbiano la dignità di dimettersi».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi