Gasparri: “L’Anpi si dissoci da chi usa il 25 aprile per offendere gli ebrei”

giovedì 25 aprile 20:30 - di Federica Argento

“Ma perché l’Anpi ed altri non prendono definitivamente e irrevocabilmente le distanze da coloro che usano il 25 aprile per offendere gli ebrei ed inneggiare al terrorismo palestinese? A Milano si è ripetuto quello che accade da molti anni. Al passaggio di coloro che hanno fatto parte della Brigata Ebraica e che rappresentano un popolo che ha subito uno sterminio unico per dimensioni ed orrore, ci sono esponenti di sinistra che proferiscono insulti e inneggiano ai palestinesi”. Una disamina chiarissima con cui il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri stigmatizza la pagina orribile di un 25 aprile da dimenticare.

“Vandali della propaganda”

“Hanno partecipato alla resistenza e alla liberazione i gruppi di Hamas ed altri che piacciono tanto a questi apologeti del terrorismo?”, prosegue Gasparri. “Che cosa c’entra inneggiare alla Palestina con le celebrazioni del 25 aprile? Questi episodi confermano l’uso strumentale che taluni fanno di questa ricorrenza e il silenzio di troppi che consentono a dei vandali della propaganda del terrorismo di fare quello che ritengono”.

Gasparri: “Apologeti dei genocidi di oggi”

Prosegue il ragionamento l’esponente azzurro con parole durissime: “La Brigata Ebraica ha scritto pagine di storia e anche oggi Israele scrive pagine di storia. Non ci si può ricordare solo del passato e non solidarizzare con gli ebrei che oggi, in questo momento, vengono massacrati dal terrorismo palestinese. Nelle strade delle manifestazioni ci sono purtroppo degli apologeti dei genocidi di oggi. Che non sono meno colpevoli di chi ostenta striscioni demenziali. Vorrei che entrambi gli episodi fossero sottolineati con lo stesso sdegno. Si sbattano in galera coloro che vorrebbero gli ebrei di oggi in Israele sterminati dai palestinesi. Che vergogna”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Leo Grellede 26 aprile 2019

    Gasparri, un’altro venduto alla causa talmudica. Ecco perché la Destra è andata in crisi. Perché chi la guidava era un traditore, come dimostrato dalla Storia. Più che colonnelli, marescialli alla Lino Banfi (lui si, di Destra).

  • Giuseppe Forconi 26 aprile 2019

    Cosa vuoi che si dissocino se sono proprio loro i fomentatori di odio e razzismo. O li sgominati rendendoli fuori legge o ve li tenete caldi caldi sotto le coperte.

  • In evidenza

    contatore di accessi