Un anno dalla morte di Fabrizio Frizzi: ci manca il suo sorriso gentile

martedì 26 marzo 14:16 - di Giovanna Taormina

È entrato nelle case degli italiani “in punta di piedi”, come diceva lui stesso, e ci è rimasto per oltre 35 anni. Un anno fa Fabrizio Frizzi moriva a Roma, a 60 anni, per un’emorragia cerebrale. Era stato ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma e poi dimesso alcuni giorni dopo. Parlando della malattia Frizzi aveva detto: «Se guarirò racconterò tutto nei dettagli, perché diventerò testimone della ricerca. Ora è la ricerca che mi sta aiutando». Poi la sua morte improvvisa. Nel primo anniversario dalla sua scomparsa l’affetto, il dolore non sembrano diminuiti sui social network, che in queste ore si sono riempiti di ricordi e di omaggi da parte dei colleghi, amici e di quanti lo hanno apprezzato. Alcuni di loro hanno avuto modo di ricordarlo in tv, come Milly Carlucci ospite di Mara Venier a Domenica In.

«Ciao Supereroe»

Tra i colleghi c’è Flavio Insinna, che di Frizzi ha “ereditato” L’Eredità dall’autunno 2018 e che proprio stasera ricorderà in apertura di puntata l’amico “supereroe”. «Avere per amico un Supereroe è un regalo unico, è una esperienza straordinaria. Certo, ogni tanto ti avvilisci perché sai che non potrai mai essere come lui, però il tuo amico, il supereroe, non te lo farà mai pesare. Perché i veri amici sono così. E tu Fabrizio, sei così. Volerti bene quanto me ne hai voluto tu non è stato possibile, amare come hai saputo amare Tu non è possibile, perché… perché bisognerebbe essere come te. Anzi, bisognerebbe essere te. E questo è impossibile. Ancora di più che diventare un Supereroe».

«Mi manchi amico mio», è il post di Max Giusti su Instagram. «L’eco della tua risata continuerà a scaldarci il cuore, per sempre», commenta Caterina Balivo. «Ciao Fabrizio… È passato un anno… sembra una vita. Mi mancano la tua risata e il tuo modo di stare in tv così rassicurante e garbato, in un mondo (sì anche il nostro), che sta diventando sempre più duro. Chissà che ne pensi da lassù!», scrive Simona Ventura. «È già passato un anno da quando Fabrizio se n’è andato. Un anno senza il suo sorriso gentile a farci compagnia nelle nostre case attraverso la televisione, che era la sua casa. Ciao Fabrizio, anima bella, sei rimasto nel cuore di tutti noi», si legge nel post di Gigi D’Alessio.

Non poteva mancare Antonella Clerici, che festeggiò il suo compleanno nel dicembre 2017 col ritorno di Frizzi in tv ospite proprio della Prova del Cuoco. «Un anno senza te, la tua amicizia,le tue risate. Vivi con noi e dentro le nostre anime più sole ma privilegiate nell’averti incontrato e vissuto #FabrizioFrizzi». E sul suo profilo Instagram condivide una foto di quando «eravamo giovani, sorridenti, felici. Era tutto possibile e il dolore lontano. È già passato un anno – aggiunge – senza poter risentire la tua risata contagiosa.Vivi nell’anima dei tanti che ti hanno voluto bene e nel cuore della tua Carlotta e di quella straordinaria bimba che è la tua Stella ci manchi».

Poi c’è il messaggio di Maurizio Costanzo: «Oggi non voglio leggere polemiche su ascolti, boom, flop, diatribe tra conduttrici, fake news, cattiverie. Oggi voglio solo ricordare un vero Signore della tv. Ciao #FabrizioFrizzi, ovunque tu sia». Stefania Orlando: «Un anno senza di te Fabrizio, ma qui nessuno ti dimentica». Alba Parietti nella sua pagina ricorda: «Ci siamo sempre voluti bene, rispettati, sostenuti. Eri il collega con cui ti sentivi a casa, eri una persona prima di essere un personaggio. Perché proprio a te? Perché eri troppo per tutti noi e oggi sei un esempio, un’ispirazione di bellezza, onestà intellettuale, umanità. Ci siamo visti, quell’ultima volta sulla porta della chiesa, al funerale di Bibi. Era lontano da Roma, tu eri già molto soefferente ma venisti ad onorarlo. Ci siamo incontrati e stretti forte, tu sei uscito solo dicendo “vado via è tutto così triste Alba” e ti vidi di spalle allontanarti tra la gene, un presagio, che divenne triste, angosciante realtà. Oggi pensare che non ci sei rende “tutto così triste”… arrivederci Fabrizio sei stato meraviglioso  su questa terra». 

Frizzi, il ricordo della Rai

La Rai ricorda Fabrizio Frizzi con una programmazione ad hoc e tre giorni di palinsesto interamente dedicati al popolare conduttore televisivo. E presenterà anche una vera e propria Hall of Fame dedicata a Frizzi e ai grandi personaggi della televisione pubblica. Lo ha annunciato l’amministratore delegato di viale Mazzini, Fabrizio Salini, intervenendo nel programma Unomattina. «Questi tre giorni – ha detto Salini – sono dedicati a Fabrizio, ricorderemo la sua allegria, la sua professionalità, il suo modo di fare. Proprio per questo motivo abbiamo intenzione di creare una Hall of Fame uno spazio fisico e virtuale, che annunceremo nei prossimi giorni, che celebrerà tutti i personaggi che hanno fatto la storia della Rai di cui Fabrizio non potrà che essere uno dei protagonisti principali».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza