Nuove accuse contro il prete esorcista: violenze su una 14enne. Il racconto della vittima

giovedì 28 marzo 16:10 - di Fortunata Cerri

Emergono nuove accuse a carico del prete esorcista, don Michele Barone. Il sacerdote è accusato di lesioni e maltrattamenti nel corso degli esorcismi da lui praticati. Durante il processo che si sta svolgendo davanti al tribunale di Santa Maria Capua Vetere, come riporta Caserta News, la psicologa Petrillo ha presentato la propria perizia, realizzata in collaborazione con lo psichiatra Sperandeo. Insieme, i due esperti sono giunti alla conclusione che il prelato avrebbe abusato anche di una ragazza di 14 anni di Maddaloni. Secondo la psicologa, la prova delle molestie è contenuta nelle lettere scritte dall’adolescente al prete. Le missive sono state acquisite durante l’udienza. Alla sbarra ci sono anche i genitori della 14enne.

Prete esorcista e il contenuto delle lettere

Il contenuto delle lettere della ragazza riguarda in particolare un episodio. La vittima ha raccontato che il prelato si sarebbe steso sul letto tra lei e la segreteria e di notte ha iniziato “a muoversi avanti e indietro”. La ragazza ha inoltre ricordato, come riporta Libero, di aver avuto “le parti intime gonfie”. E di ciò ne aveva anche parlato con la madre che le aveva risposto: “È stata l’acqua santa”. La psicologa ha inoltre aggiunto che non appena Barone è stato arrestato e la ragazzina è stata presa in custodia, quest’ultima non sembrava affatto turbata o sofferente. Il prete l’aveva preparata psicologicamente, mostrandole perfino i servizio che Le Iene hanno dedicato alla vicenda.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza