Inchiesta – 6/ Buon appetito a Caltagirone, sull’Ama la Raggi dorme

mercoledì 13 marzo 20:03 - di Francesco Storace

Ormai è chiaro, Ama sta per fare fagotto con tutti i suoi rifiuti e se la prenderà Caltagirone con Acea. Troppi elementi coincidenti sono emersi in questa inchiesta del Secolo d’Italia che si concluderà domani. E stamane ne ha parlato con noi anche il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giancarlo Righini, che vuole sentire Virginia Raggi in commissione ambiente alla Pisana.  

Gli affari sono affari

Gli affari sono affari e non c’è dubbio che l’editore del Messaggero sappia come si fanno. E’ vero che Acea ha molti azionisti, ma nessuno può negare che tra i nomi eccellenti della compagine c’è proprio l’Ingegnere, che è al secondo posto dei soci con un pacchetto pari al 5 per cento. Più azioni di Caltagirone le ha la società Suez, colosso mondiale dei rifiuti, francese. All’interno di Suez è ancora Caltagirone a detenere un pacchetto di azioni molto consistente.
Ovviamente, tutto lecito. Ma anche molto suggestivo sul potere che impera sulla Capitale ormai da tantissimi anni.

Romani strangolati

Comunque non mancano in Acea i nomi forti della realtà imprenditoriale capitolina, anche perché la scalata di uno come Caltagirone non deve essere necessariamente “apicale”. Gli basta acquisire una parte minima e appena consistente del capitale per fare la differenza secondo l’antico gioco dei contrappesi tanto caro alla politica italiana, dove sono sempre stati i partiti del 10% a fare la differenza dentro le grandi dinamiche di coalizioni. E con questo gioco delle parti Acea potrebbe diventare una sigla ancora più familiare per i cittadini romani in un prossimo futuro visto che un domani potrebbero vedersi strangolare con il recapito nelle bollette del conto dei servizi di cui sono utenti (con prevedibili “sinergie” del gestore nella riscossione, ad es., della bolletta dell’acqua, dell’elettricità e della TARI, ben più difficile da evadere se la “sanzione” può arrivare fino alla riduzione o al distacco degli altri servizi).
Ma la Raggi dorme.

6. Continua

Prima parte

http://www.secoloditalia.it/2019/03/inchiesta-i-rifiuti-nel-lazio-crocevia-per-affari-e-gratitudine-con-una-politica-debole/

Seconda parte

http://www.secoloditalia.it/2019/03/inchiesta-2-tra-i-furbetti-della-discarica-il-primato-lo-conquista-virginia-raggi/

Terza parte

http://www.secoloditalia.it/2019/03/inchiesta-3-alla-raggi-stanno-per-soffiare-lazienda-dei-rifiuti/ 

Quarta parte

http://www.secoloditalia.it/2019/03/inchiesta-4-luci-puntate-sulla-grande-monnezza-quelle-gare-deserte-a-roma/

Quinta parte

http://www.secoloditalia.it/2019/03/inchiesta-5-era-lavvocato-lanzalone-a-volersi-pappare-lama-attraverso-lacea/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi