Femministe anti-famiglia: le foto che giornali e tv evitano di far vedere

domenica 31 marzo 12:06 - di Redazione

“Oh Giulietta non temere che la vita è troppo bella per passarla su un balcone aspettando un coglione…”. Questa una delle canzoni delle femministe che hanno sfilato a Verona contro il Congresso delle famiglie. La “marea transfemminista” come è stata ribattezzata dalle organizzatrici di Non una di meno è stata anche questo: radicalismo ideologico stile anni Settanta che va ben oltre il flash mob sulle note di Jovanotti che è circolato sui media. Rivendicazionismo arrabbiato (uno degli slogan era “Obietta su sta fregna”…), insulti alla religione cattolica, inno al femminismo che rovina le famiglie e non le tutela. Ecco una fotogallery della manifestazione femminista di Verona che i giornali accuratamente eviteranno di mostrare: 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • In evidenza