Padova, anche il sindaco di centrosinistra dedica una via a Norma Cossetto, uccisa dai titini

mercoledì 20 febbraio 18:15 - di Redazione

Anche a Padova una via intitolata a Norma Cossetto. Lo ha annunciato oggi il sindaco di Padova Sergio Giordani, sostenuto da una lista di centrosinistra, che spiega “il nostro è un semplice gesto istituzionale che ne segue altri di molto più significativi. Mi riferisco ad esempio al conferimento a Norma Cossetto della laurea ad honorem nel 1949 su proposta del deputato Concetto Marchesi, già Rettore dell’Università di Padova e figura chiave della resistenza italiana o alla medaglia d’oro al valor civile conferita nel 2005 dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi a questa giovane istriana, studentessa della nostra Università, che fu torturata, violentata e gettata viva nella foiba di Villa Suriani”. “Come istituzione ci teniamo lontanissimi dalle polemiche e dalle strumentalizzazioni, sempre sbagliate. Piuttosto pensiamo sia nostro dovere lavorare alla riconciliazione, alla memoria, al riconoscimento e al rispetto che tutti dobbiamo riguardo all’enorme sofferenza cui furono costretti in quegli anni centinaia di migliaia di italiani costretti ad abbandonare le loro terre e i loro beni e accolti talvolta con freddezza e ostilità dai connazionali”, conclude. Ormai sono tantissime in Italia le strade dedicate alla giovanissma martire del comunismo, da Treviso a Narni, da Trento a Trieste, a Latina. Come ci dice il responsabile cittadino di Fratelli d’Italia GabrieleZanon, da sempre Fratelli d’italia, ogni anno, attua numerose iniziative in favore del ricordo sia per Norma Cossetto sia per i martiri delle foibe e gli esuli, e finalmente adesso la giunta comunale ha deciso di recepire queste istanze. Tra l’altro, proprio a Padova, due anni fa, durante un corteo di CasaPound per ricordare i martiri delle foibe e gli esuli, i militanti del centro sociale hanno virtualmente intitolato a Norma Cossetto un passaggio davanti alla stazione, apponendo due targhe. Ora quel gesto è diventato realtà. Grazie al sindaco Giordani  anome di tutti i patrioti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Domenico 20 febbraio 2019

    Povera ragazza sicuramente sarà in paradiso e i suoi carnefici bruciano nel fuoco eterno.

  • In evidenza

    contatore di accessi