Bimba di due anni e mezzo in coma per droga: tragedia sfiorata a Pavia

venerdì 28 Dicembre 13:34 - di Gigliola Bardi

A due anni e mezzo è finita in coma per droga. È successo a una bimba della provincia di Milano, salvata dai medici dell’ospedale San Matteo di Pavia. Sono stati loro a scoprire nel sangue e nelle urine della piccola tracce di hashish, marijuana e cocaina e poi a svolgere i trattamenti necessari per curarla.

La corsa all’ospedale

A dare notizia della storia è stato il giornale La Provincia pavese, che ha ricostruito le ore concitate dei soccorsi. Il 22 dicembre la bimba è stata soccorsa dal 118, chiamato dai genitori, una coppia di trentenni. L’ambulanza si è quindi diretta all’Humanitas di Rozzano, in provincia di Milano, che però non ha il reparto pediatrico. Immediatamente è stato disposto il trasferimento d’urgenza a Pavia, dove i sanitari hanno rintracciato la droga nel suo organismo. La piccola ha risposto bene al trattamento ed è stata dimessa, seppur mantenuta sotto controllo dai sanitari, che hanno voluto visitarla anche il giorno dopo.

Tolta la podestà ai genitori

Quelli medici, però, non stati gli unici controlli a scattare: la vicenda è finita all’attenzione della polizia e del tribunale dei minori di Milano. Sul caso è stata aperta un’inchiesta e ai genitori è stata tolta la podestà. La bimba è stata quindi affidata all’ospedale pavese, dove comunque è rimasta insieme alla madre. La richiesta dei genitori, avanzata attraverso il loro legale, è che la piccola sia affidata agli zii che vivono a Brescia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *