La Danimarca dice basta al velo integrale nei luoghi pubblici

31 Mag 2018 19:21 - di Redazione

La Danimarca vara la legge che vieta l’uso di velo integrale sul volto nei luoghi pubblici. Il provvedimento, identificato come divieto di burqa, è stato approvato dal parlamento con 75 voti a favore e 30 contrari. La legge entrerà in vigore il prossimo 1° agosto. La legge vieta l’utilizzo di veli come il niqab, di passamontagna, maschere da sci e barbe finte. Sono consentite, invece, maschere protettive. La legge prevede anche altre eccezioni: sì alle sciarpe, considerate abbigliamento invernale, e sì a maschere e costumi nel periodo di carnevale. Chi violerà la norma, verrà punito con una sanzione di 1000 corone, pari a circa 135 euro. Violazioni ripetute porteranno a sanzioni più dure, fino ad arrivare a 10.000 corone (oltre 1300 euro). Come si ricorderà, pochi giorni fa il governo danese aveva chiesto ai musulmani nel Paese che facevano il ramadan di prendere le ferie dai posti di lavoro. E sempre nei giorni scorsi la Danimarca, membro della coalizione internazionale contro il gruppo dello Stato Islamico, ha annunciato il ritiro delle sue forze speciali in Iraq, dopo le vittorie delle forze della coalizione contro l’Isis nel Paese. “Siamo a un punto in cui possiamo cominciare a rimpatriare le nostre forze speciali, l’Isis non controlla più un territorio significativo in Iraq”, ha dichiarato in un comunicato il ministero degli Esteri danese, Anders Samuelsen. La Danimarca, in questo momento, conta solo qualche decina di militari in Iraq.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Gio 31 Maggio 2018

    è un segnale nella giusta direzione. Se vogliono mettersi il burka se ne possono tranquillamente tornare al paese loro. Anzi, prima se ne vanno, meglio è.

  • Donald 31 Maggio 2018

    islam ? no grazie

  • Laura Prosperini 31 Maggio 2018

    la Cultura Occidentale in genere è intrisa di costumi molto distanti da quelli che abbraccia l’Islam…
    prima o poi (meglio prima) tutte le Nazioni arriveranno a non tollerare più certi costumi non in armonia con la nostra millenaria Storia, il buon senso civico c’impone di farlo e, con serenità prima ci si accorge di ciò e prima si comincia…

  • SUGERITI DA TABOOLA