Bivacchi e accattonaggio molesto, scatta daspo urbano per due rom a Sesto

domenica 29 aprile 18:28 - di Redazione

Il questore di Milano ha emesso due daspo urbani nei confronti di due rom che si erano rese protagoniste di bivacchi e mendicità molesta a Sesto San  Giovanni. In particolare le due donne erano già state allontanate in  più occasioni e hanno continuato, in modoreiterato, a presentarsi nei mezzanini della metropolitana. Una delle due era già stata allontanata 3 volte, con il primo intervento che risaliva ad agosto 2017, un mese  dopo l’insediamento della nuova giunta comunale di Sesto San Giovanni. È quanto si legge in una nota. Con l’intervento del questore alle due donne è fatto divieto, rispettivamente per 4 e 2 mesi, di tornare  nelle località citate. Le condizioni per l’emissione di un daspo  urbano sono la pericolosità sociale e appunto la reiterazione delle  azioni illecite.

Dall’arrivo della giunta Di Stefano la polizia locale -continua la  nota- ha eseguito 230 allontanamenti di persone, per la stragrande  maggioranza straniere, che si sono rese protagoniste di fenomeni di  bivacchi, mendicità molesta, commercio abusivo di prodotti  contraffatti ecc. Sesto SanGiovanni ha il record italiano di  allontanamenti, è diventato un modello sulla sicurezza urbana,  utilizzando gli strumenti resi disponibili dal decreto Minniti e la sua ordinanza, recentemente recepita nel regolamento di polizia urbana è diventata esempio da copiare per molte altre amministrazioni cittadine.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • roberto 30 aprile 2018

    ma….in tutto il resto d’Italia…..perché non si applica quanto prescritto dalla legge, come fanno a Sesto?

  • In evidenza