Accoltellati a Chiaia, in manette due ragazzi coetanei delle vittime

mercoledì 18 aprile 10:30 - di Redazione

Due giovani sono stati arrestati per tentato omicidio perché ritenuti responsabili della violenta aggressione a due coetanei, avvenuta la notte del 7 gennaio scorso nel quartiere Chiaia di Napoli. Le vittime furono colpite con numerose coltellate e uno dei due ragazzi, in particolare, rischiò la vita. Al termine delle indagini, dirette e coordinate dalla VII sezione della procura della Repubblica di Napoli, gli agenti del commissariato di San Ferdinando hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di due giovani mentre un terzo soggetto è stato colpito dalla misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiano alla polizia giudiziaria per il reato di favoreggiamento personale.

Baby gang a Chaia, arrestati due ragazzi

La polizia di Chiaia è risalita agli indagati anche grazie all’acquisizione di immagini delle telecamere di sicurezza e dei locali commerciali nelle vicinanze della zona in cui è avvenuta l’aggressione. A ciò si sono aggiunte anche indagini tecniche e scientifiche, queste ultime curate dal Gabinetto interregionale di polizia scientifica, sul materiale biologico repertato in occasione delle perquisizioni nelle abitazioni degli indagati. Esami da cui è emersa, fa sapere la polizia, «la presenza di sangue di una delle vittime su un giubbotto sequestrato a casa di uno degli indagati». L’aggressione è legata, secondo quanto ricostruito dalla polizia, al fenomeno della violenza giovanile di gruppo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza