Gasparri: «A Macerata ha agito un pazzo, ma non diventi un alibi all’orrore del nigeriano»

sabato 3 febbraio 20:21 - di Redazione

Maurizio Gasparri, esponente di Forza Italia, non vede alcun collegamento tra l’autore della sparatoria a Macerata e i presunti “mandanti” politici che qualcuno individua nella Lega o nel centrodestra: «Chi ha sparato da quella macchina agli immigrati è un pazzo, uno che è entrato in azione per farsi giustizia da solo, come Breivik, in Norvegia, come quell’altro squilibrato che poche settimane fa ha sparato in un albergo e che si pensava fosse dell’Isis, come accade spesso in America dove ogni tanto delle persone apparentemente normali fanno stragi. Dobbiamo augurarci che il ragazzo di Macerata venga condannato, così come il nigeriano che ha fatto scempio di quella povera ragazzina. Non dobbiamo dimenticare che il tema dell’immigrazione clandestina è sentitissimo dagli italiani, che la questione della sicurezza e della paura, così sottovalutata dalla sinistra, è una priorità per gli italiani, che sono stanchi di un’immigrazione incontrollata. Chi spara deve essere punito o se è pazzo sottoposto a trattamento sanitario, ma il tema politico della paura e dei soldi spesi per accogliere gli immigrati, che spesso vengono a delinquere, resta sul tappeto», conclude Gasparri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • maria grazia marcolongo 4 febbraio 2018

    sono d’accordo con l’on Gasparri: si tratta di un pazzo. Un giovane uomo gia sottoposto a trattamento psichiatrico, con il porto d’armi!!! Siamo nell’Ialia della follia che ha chiuso gli ospedali psichiatrici per motivi ideologici di sinistra, quando nell’ex unione sovietica in tali ospedali venivano inviati i dissidenti. Perché nessuno pon mano a quella famigerata legge che ha chiuso gli ospedali psichiatrici e praticamente le vere cure per ammalati che non possono stare in messo agli altri, ma in comunità protette a causa della loro fragilità. Inoltre si continua a parlare di liberalizzare la droga, anziché applicare le leggi per bloccare definitivamente gli spacciatori e niente buonismo per chi acquista merce illegale. Lo stesso vale per i trafficanti di bambini, uomini e donne

  • Luigi 4 febbraio 2018

    Gasparri vai a fare un lavoro produttivo, togliti dalle spalle degli italiani.

    • C. Brandani 4 febbraio 2018

      Luigi, sei comunista vero?

  • Lorenza ceccaroni 4 febbraio 2018

    L italiano e già in carcere ma al nigeriano pagheremo gli avvocati e daremo daremo mille giustificazioni e se va bene eviterà il carcere perché verrà fuori che poverino è malato.

    • Marco 4 febbraio 2018

      …e poi chi ha la pelle bianca, cristiano ed europeo, che chances potra’ mai avere in sede di giudizio? Cantera’: vorrei la pelle nera!

    In evidenza

    contatore di accessi