Catania, torna ad ardere la storica fiaccola del Fronte della Gioventù

lunedì 4 febbraio 10:56 - di Redazione

Anche a Catania torna ad ardere la fiaccola dei giovani della destra. Dopo tanti anni di chiusura, dovuta allo scioglimento di Alleanza Nazionale e conseguentemente di Azione Giovani, ha riaperto i battenti la storica sede catanese del Fronte della Gioventù, popolarmente conosciuta da tutti come “il Fronte”. Qui trovano sede i giovani di Fratelli d’Italia, animando Gioventù Nazionale, erede diretto dei movimenti giovanili di Msi e An.
L’inaugurazione è avvenuta in occasione dell’inizio delle festività agatine, domenica 3 febbraio in Corso Sicilia 11. Per l’occasione, presenti l’on. Francesco Lollobrigida, capogruppo Fratelli d’Italia alla Camera, l’on. Gaetano Galvagno, deputato Fratelli d’Italia all’Ars, il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, Manlio Messina, il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Alberto Cardillo e il responsabile per Fratelli d’Italia dell’Area Metropolitana di Catania, Ludovico Balsamo. Presenti, naturalmente, anche i nuovi dirigenti del movimento giovanile, Antonio Toscano e Giorgio Spina, rispettivamente presidente e vicepresidente provinciale. L’occasione sarà propizia per presentare anche il direttivo provinciale.
«Non voglio che Gioventù nazionale si limiti ad essere il dipartimento giovanile di Fratelli d’Italia – ha detto la leader del partito, Giorgia Meloni – piuttosto, un movimento che si rifà a quelli tradizionali della destra e che viaggi con le proprie gambe e in piena autonomia in modo tale da poter segnalare al partito cosa non funziona. La purezza dei movimenti giovanili serve a questo».
Impugna il presente, costruisci la vittoria per un’Italia libera e sovrana. È lo slogan ideato dai fondatori di Gioventù nazionale, che si colloca nell’ottica della tradizione dei movimenti di destra per riavvicinare i giovani alla politica. La missione, oltre a quella di aggregare giovani intorno alle idee della destra, è quella di formare una nuova classe dirigente, fatta di ragazzi preparati e non di paracadutati. E poi, guardando al presente che è già futuro, GN è in campo per promuovere politiche attive che possano favorire l’occupazione degli under 30, con un occhio di riguardo verso i nostri conterranei, troppo spesso costretti a lasciare la Sicilia per cercare un futuro lavorativo nel Nord-Italia o addirittura all’estero.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *