Aiuto, Renzi minaccia il grande ritorno. Sta facendo un pensierino alle primarie Pd

venerdì 7 dicembre 18:43 - di Redazione

Aiuto, Matteo  Renzi minaccia il grande ritorno. A riferirlo  è lHuffington Post. «La “pazza idea” -scrive Alessandro De Angelis-  è affidata ora a una “riflessione” e a un sondaggio lampo, di cui si attende l’esito nei prossimi giorni. La “pazza idea” consiste nel grande ritorno di Renzi, come candidato alle primarie del Pd. A grande richiesta di un’area smarrita, a un passo dal “liberi tutti” dopo il gran rifiuto di Minniti. Perché, gli hanno ripetuto i suoi, “se vince Zingaretti a quel punto siamo dei corpi estranei e il Pd non è più casa nostra, solo tu hai un appeal nel nostro popolo”. L’ex segretario, per dirla con chi ha parlato con lui, “non ha detto no”. Ma neanche sì. Sta, appunto, riflettendo».

«E l’esito della riflessione – continua De Angelis – è affidato non solo a valutazioni politiche di ordine generale, ma anche a un sondaggio che, detta in modo un tranchant, verifichi se c’è partita o se, invece, il suo ritorno la personalizzazione della pugna produrrebbe l’effetto referendum. Ovvero una valanga a favore di Nicola Zingaretti. Nei giorni scorsi proprio Renzi ha avuto un lungo colloquio con gli esperti di Swg. È un dato di fatto che, in attesa di capire le mosse dell’ex segretario, la situazione è congelata per qualche giorno. Anche perché altri candidati “forti” non ci sono. Guerini ha escluso perché dovrebbe rinunciare alla guida del Copasir, Rosato o la Bellanova sarebbero candidature di bandiera, ma non competitive. Altri non ce ne sono e parecchi parlamentari, in queste ore, hanno avuto colloqui con Graziano Delrio, perché, in una situazione da rompete le righe”, potrebbero essere tentatati dal sostenere Maurizio Martina»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • michelericciardi.mr@gmail.com 8 dicembre 2018

    8 Dicembre 2018 — PER SALVARE L ‘ITALIA occorre urge, un altro G. di Vittorio, un altra O. Fallaci, un altro A. Gramsci, un altro I. Montanelli,… E, uomini e donne di tali potenzialità oggi ci sono, ma siamo tutti all ammasso e, agli ordini di queste televisioni. E non capiamo che il nostro”amato” paese, essendo condannato a morte, da noi si aspetta molto di più; ma sempre invano. Gli antidoti ci sono ma sono vietatissimi! Avanti quindi, deducendo e constatando, per la eutanasia del paese! Che la Immacolata Concezione di oggi, voglia illuminarci o perdonarci.

  • Cesare Pieraccini 7 dicembre 2018

    Allora aveva ragione quello youtuber che iera aveva detto dopo la rinuncia di Minniti che si preparava il PDR Partito di Renzi.