FareFuturo, il 9 novembre convegno su Europa e sovranismo con le fondazioni dei paesi Visegrad

La “rivoluzione” politica che sta travolgendo i vecchi assetti fa emergere un deficit di classe dirigente a tutti i livelli. Si comunica con un twitter, si decide con un twitter, si partecipa con un twitter. Ma il bisogno di conoscenza resta e si aggrava. Si dice che mancano le competenze, forse non si vogliono le competenze. Per questo la Fondazione FareFuturo di Adolfo Urso promuove un master di formazione, d’intesa con le Fondazioni dei Paesi di Visegrad, per definire i contorni di sovranismo e populismo. (https://farefuturofondazione.it/corso-di-formazione-sovranismo-vs-populismo/)

Il master si intitola appunto Sovranismo vs Populismo, con l’intenzione di individuare le differenze tra chi ha una visione sovranista e, quindi, anche ma non meramente populista e chi, invece, si limita ad agitare il populismo, secondo gli antichi canoni della demagogia, rivendicazioni senza limiti, fini a stesse. Il sovranismo è futurismo, pensa alla Nazione e non solo alla presente generazione, investe sulla natalità e sulla crescita. Il populismo rischia talvolta di degenerare nel presentismo, consuma ogni cosa senza pensare a chi verrà dopo. Per esemplificare, Orban è sovranista, Maduro è meramente populista. Differenze e puntualizzazioni che sono finalizzate a distinguere, nell’ambito della destra, una politica sovranista da quella che agita le parole d’ordine del populismo. Una differenza che giustamente Fabio Martini, sulla Stampa di oggi, legge come frutto di insofferenza verso la demagogia dei pentastellati.

Il master, che ha il patrocinio della Fondazione Alleanza nazionale, ha un meeting di apertura particolarmente evocativo: il 9 novembre, anniversario della caduta del muro di Berlino, sul tema ” La nuova Europa rifonda l’Europa?”, con la partecipazione dei rappresentanti della altre Fondazioni di centrodestra di Paesi Visegrad, con cui è in corso di realizzazione  un comune Rapporto di ricerca internazionale, che sarà presentato prima delle elezioni europee del prossimo anno (https://farefuturofondazione.it/meeting-di-farefuturo-la-nuova-europa-rifonda-leuropa/). Il convegno si svolgerà alla Sala del Refettorio di via del Seminario 76 a Roma a partire dalle ore 15. Partecipano Adolfo Urso, senatore, presidente Fondazione Farefuturo, Giampaolo Rossi, componente Cda Rai, i rappresentanti delle Fondazioni: Peter Markovic, Center for open Policy(Slovacchia), Dávid Szbó, direttore Szazadveg Politikai Iskola Alapitvany (Ungheria), Miroslava Vitaskova, External Analysis Institute of Politics and Society ( Rep. Ceca ). Presiede Giuseppe Valentino, presidente Fondazione Alleanza Nazionale. Coordina Antonio Rapisarda.