Arrestato a Orvieto recordman della truffa: ha accumulato 148 pagine di reati

Aveva accumulato centoquarantotto pagine di precedenti penali e di polizia, il 50enne arrestato a Orvieto dalla Polizia di Stato. Un vero e proprio recordman del furto e della truffa, la più recente in Puglia, ai danni di una signora alla quale aveva rubato un migliaio di euro facendole credere che dentro al pacco che le stava consegnando c’era una telecamera ordinata dal nipote.

Da Napoli in trasferta a Orvieto

Condanne, denunce e fogli di via in tutto il meridione, con tutta probabilità aveva pensato di allargare il suo “giro d’affari” spostandosi a nord, ma ieri il biglietto di ritorno è stato “offerto” dalla Polizia di Stato, che lo ha riportato con una pattuglia dove risiede, a Napoli, dove dovrà rimanere per scontare la pena residua.

Catturato grazie al sistema Alloggiati Web

Gli agenti, coordinati dal dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza Antonello Calderini, avvalendosi del sistema “Alloggiati Web”, hanno rintracciato il pregiudicato. L’invio telematico delle schedine alloggiati realizza infatti due vantaggi. L’invio dei dati avviene direttamente dalla propria struttura, evitando l’onere della consegna diretta alla Questura. Inoltre, il controllo dei dati da parte del personale della Polizia di Stato diventa più veloce ed efficace nell’accertamento e/o repressione dei reati, al fine della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica. Come è avvenuto in questa occasione

Un curriculum criminale da record

L’uomo, proveniente da Napoli, aveva preso alloggio in albergo cittadino, ma dal riscontro in banca dati è emerso che su di lui pendeva un rintraccio, un ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva di detenzione domiciliare emessa dalla Procura di Bari. Davvero notevole il curriculum criminale dell’uomo: 148 pagine di precedenti penali e di polizia.