Toscani: «Italiani, popolo di frustrati e infelici». E difende i Benetton

venerdì 17 agosto 12:10 - di Fulvio Carro

Parla di cattiveria e di livore, Oliviero Toscani. Per difendere i Benetton – travolti dalle polemiche e dalle accuse per il crollo di Genova – se la prende con chiunque, dai politici al popolo. Lo fa in un’intervista al Corriere della Sera in cui specifica: «Non sono un tecnico ma ho sempre sentito che il Ponte era seguito con dei parametri molto più ampi della media europea», Il fotografo attacca i Cinquestelle «che ne hanno fatte di tutti i colori» e sostiene che «siamo un Paese che deve andare dallo psicanalista». A suo giudizio, non bisogna assolutamente prendersela con i Benetton perché sono persone serissime, «hanno sempre fatto le cose al massimo e lo dico io che ci ho lavorato insieme». Toscani sottolinea di essere dispiaciuto non solo per il crollo del Ponte Morandi ma anche «per tutte le bugie che la gente racconta». Secondo lui, il popolo italiano è “frustrato”, “infelice” e incattivato: «Ce l’abbiamo con la nostra condizione, secondo me è per una colpa nostra. Ma allora prendiamoci a sberle per strada, sarebbe più sano a questo punto. Che popolo cattivo… e non dico solo quello italiano, l’umanità. Ce l’abbiamo con tutti». Toscani, poi, rivela che, solo per un fortuito ritardo, quella mattina non si è trovato a dover passare per il ponte crollato. Avrebbe dovuto percorrere quel viadotto in moto, insieme al figlio per andare in Francia. «Mentre stavo partendo da casa mi ha chiamato un tecnico del mio service che doveva raggiungermi a casa. Mi ha detto che stava in ritardo e ho voluto aspettarlo. Grazie a quel ritardo sono partito un’ora e mezza dopo, sennò sarei stato là».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • NOEURO 20 agosto 2018

    Il Secolo dovrebbe ricordargli la strage del Rana Plaza Bangladesh risarcita con 970€ per famiglia.
    La giustizia divina avrà ( ed a GE ha iniziato ) un potente e giusto ruolo….

  • NOEURO 20 agosto 2018

    Ho visto la mole di commenti…. non li leggo perchè è imponente la quantità di commenti su questo pseudo-fotografo di bassa levatura…. non è colpa sua perchè è nato da un parto sfinterico sul wc.

  • Massetti Francesco 19 agosto 2018

    un giudizio superficiale ed idiota

  • Paola 19 agosto 2018

    PS. Mi sono dimenticata: è evidentemente lui frustrato e infelice…

  • Paola 19 agosto 2018

    Io mi meraviglio che Toscani venga invitato abbastanza spesso a dire la sua opinione sempre sciocca, falsa, cioè SINISTRA!!!!!
    A me fa repulsione….

  • Paolo 19 agosto 2018

    Ho sempre detto che i “sinistri” sono mentitori mistificatori truffatori e assassini. Il Toscano ha una dote in più: segatura al posto del cervello.

  • paolo mario Pieraccini 18 agosto 2018

    Sono d’accordo con questo squallido personaggio quando parla di Italiani frustrati e infelici,ma vorrei chiedergli chi ha reso così il nostro popolo.

  • ARTURO 18 agosto 2018

    MA SENZA LE CAMPAGNE FOTOGRAFICHE DEI BENETTON, TOSCANI CHI ERA, CHI LO CONOSCEVA, CHE FOTO MERAVIGLIOSE AVEVA FATTO ? MI RISULTA CHE FOSSE UN MEDIOCRE FOTOGRAFO DI MODA COME CE NE SONO MIGLIAIA NEL MONDO E CHE TIRASSE CON FATICA LA CARRETTA. DOBBIAMO RICONOSCERGLI IL MERITO DI ESSERSI ACCASATO, TRAMITE PC AI BENETTON E DI AVER PENSATO A DUE MASSIMO TRE FOTO DISSACRANTI E FALSAMENTE BUONISTE CHE SONO STATE CONSACRATE, SEMPRE TRAMITE LA SINISTRA, A ICONE DEL LA LOTTA ALLA DISEGUAGLIANZA ED ALLA DIVERSITA’. MI SEMBRA COMUNQUE POCO PER DARCI LEZIONI ED OFFENDERCI. FRUSTRATO, INCATTIVITO SARA’ CERTAMENTE LUI IN QUANTO ORMAI VIVE DI RICORDI E DI DICHIARAZIONI NON RICHIESTE DA NESSUNO. E’ EVIDENTE CHE DIFENDA I SIGNORI BENETTON CHE LO HANNO CREATO ED ARRICCHITO.
    P.S. “TECNICO DEL SUO SERVICE !!!??? (ITALIANO MAI, VERO? E’ MOLTO FICO L’INGLESE) NON STAVA IN RITARDO MA ERA IN RITARDO” A PROPOSITO DI ITALIANO.

  • matteo 18 agosto 2018

    voi sinistri siete frustrati e al cervello continuate a perdere ,siete scesi sotto i 15% perchè siete una truppa di ladri incalliti

  • ATTILIO 18 agosto 2018

    E’ un vero peccato che toscani con il figlio non si sia trovato ad attraversare quel ponte! Chissà, forse dall’aldilà avrebbe mandato a FAN…… chi aveva l’onere di tenerlo in piedi!

  • Lalla 18 agosto 2018

    Toscani applichi a sè stesso la ricetta che suggerisce. Se non riesce da solo posso sempre aiutarlo!

  • Rocco Marino 18 agosto 2018

    Una sola domanda: i signori Benetton erano presenti alla cerimonia che ha straziato il cuore di tanta brava gente? Grazie

  • Renata Bortolozzi 18 agosto 2018

    Questo individuo è il più detestato dai Veneti, per la serie di inqualificabili ingiurie che ci ha vomitato addosso e che potete trovare digitando in Google. Si è ingrassato sponsorizzando magliette di chi per produrle ha lasciato solo cenere in centinaia di famiglie e che ora sta distruggendo territori in Sud America, con denunce da parte di Amnesty International Argentina ed altre ong ( confermate da chi lavora sul campo + leggi in Google ) per l’ennesima violazione dei “diritti umani” a danno delle popolazioni locali. Ma per Toscani gli unici che vanno difesi sono i clandestini che rendono “civile” Milano.

  • Luciano Vignati 18 agosto 2018

    Toscani è il classico personaggio artisticamente mediocre un poco sciacallo ma furbo nel scegliersi i padroni. Da tempo con la sinistra geneticamente modificata e con i cattocomunisti è riuscito a fare soldi, ma ora con il tramonto delle magliette fabbricate nei paesi del terzo mondo e vendute a caro prezzo in italia non riesce più a fare presa sugli italiani che ancora hanno un cervello pensante e gli altri, le amebe acefale diventano sempre di meno. Spero di vederlo fra qualche anno in bancarotta.

  • Menomusse 18 agosto 2018

    Molto pacatamente mi ricorda il Vajont. Opera utilissima, a rischio altissimo, dove i tecnici hanno monitorato il disastro e che doveva decidere di EVACUARE LONGARONE ascoltando il parere dei tecnici nonha fatto nulla. Finchè i tecnici -quelli che sono veri tecnici con veri sturmenti di misura-dopo aver detto e stradetto non sono ascoltati da chi ha il potere decisionale, finchè per un lavoro necessario il “giro delle carte” dura 6 volte la durata dei lavori e bisogna procedere a norme burocratiche, non dobbiamo stupirci. In una Superba, superba per le sue industrie. “Egregio signore, non dobbiamo fare le cose bene, le dobbiamo fare a norma”. anche se costa molto di più e la norma fa fare cose non adatte.

  • Aldo Barbaro 18 agosto 2018

    Se il ponte fosse stato veramente monitorato costantemente come mai nessuno si è accorto di quanto stava accadendo? A meno che nessun sistema di monitoraggio esista per prevedere ciò che è successo? Non sono un tecnico,spero che qualcuno possa dare una risposta autorevole senza condizionamenti di sorta.Grazie.

  • Carlo 18 agosto 2018

    Questo imbecille che nella sua vita ha fatto solo il fotografo e basta ha avuto da Benetton fior di milioni per le sue campagne pubblicitarie,e’ chiaro che non puo’ parlarne male dei Benetton.Ma chi e’ questo signore che parla di Italiani frustrati che certamente non guadagnano milioni come lui per delle fotografie spesso discutibili.Toscani vai a cagare.

  • Angela 18 agosto 2018

    Questo signore difende i Benetton perché ha lavorato(strapagato)per loro,se il popolo frustrato e infelice non avesse mai comprato le magliette di quel marchio oggi ne lui e ne i suoi padroni sarebbero ricchi ,,Oliviero Toscani può sgolarsi quanto vuole nel difendere i padroni ma la realtà è che il ponte è crollato e la gente è morta e se il ponte fosse stato monitorato come si deve,questa tragedia non sarebbe mai accaduta,abbia,questo fotografo arricchito la compiacenza di tacere almeno per pudore davanti al dolore della povera gente,e se oggi la gente è povera e infelice lo dobbiamo anche a politici e affaristi che hanno spremuto,usato e tartassati i poveri Italiani che nonostante anni e anni di tasse si sono ritrovati poveri e senza alcun servizio o beneficio…gli italiani non sono incattiviti sono solo molto stanchi di gente potente e affaristiche senza scrupoli.

  • Fabio 18 agosto 2018

    Lui , questo signore (per modo di dire signore , diciamo grande comunista che vive coi soldi dei cattocomunisti e con l’appoggio del Pd , si permette di parlare ancora e di sputare nel piatto dove ha mangiato per anni , questa gente dovrebbe lavorare nei posti più infelici della terra a pane e acqua , per anni è andato contro Berlusconi e ancora non capisce niente , per questo dovrebbe finire la sua vita a pane e acqua ma solo dopo avergli confiscato i milioni di euro che avrà condiviso prima col pci e poi col Pd , è gente schifosa , lurida e assassina , si permette di dire che gli italiani sono un popolo di frustrati senza capire che , nel mondo il comunismo è finito oltre che fallito , solo in Cina resiste poiché c’è la volontà del mondo che è l’unica strada tenerli buoni e farli vivere da capitalisti sotto il comunismo , come si potrebbe far da mangiare ad un miliardo e mezzo di persone ? Non lo ha capito sto scemo di comunista !!!

  • Giovanni Calvi 18 agosto 2018

    Il tempo che scorre inarrestabile, sovente, implacabilmente, ottenebra anche le menti eccelse.
    Pertanto se uno , già da giovane non possiede una mente eccelsa, invecchiando, il disastro è inevitabile.

  • Dario Albertini 18 agosto 2018

    Costui non è altro che uno pseudointellettuale al servizio di una potente famiglia regnante.I suoi giudizi sul popolo italiano dimostrano che per gente simile contano solo i soldi, accumulati con ogni mezzo. Essere senza onore e coscienza, autentico esempio di sinistro cinico e amorale, dovrebbe vergognarsi e tacere. Ma avete mai visto un cane fedele che non scodinzola di fronte al padrone che gli riempe la ciotola di cibo?

  • RICCARDO AMARA 18 agosto 2018

    Tecnici, politici, e scassa c**** vari, mancava solo
    il leccapiedi di Benetton ….. il quadro è completo

  • Leonardo 18 agosto 2018

    Potrebbe far vedere il suo conto bancario agli italiani? Magari a qui 5 milioni che stanno soffrendo perche non hanno un lavoro e come pagare le bollette ? E poi discutiamo . Lei benetton fan!!!

  • Ida Pellizzola 18 agosto 2018

    Credo che Toscani abbia perso il cervello,attraverso Benetton si è fatto un bel gruzzolo,se ne stia zitto?noi Italiani non siamo frustati ne abbiamo abbastanza?

  • Carlo 18 agosto 2018

    Una persona squallida, i Benetton da che hanno “inventato” un certo tipo di pronto moda, a scomparire a vantaggio di chi produce e propone un vero prodotto, tipo Zara. Questo per dire che gli imprenditori vero producono, loro avendo smesso da un pezzo di produrre, il marchio Benetton è inesistente. Infatti quando guadagni in maniera “parassitaria”, in concessione per capirsi, puoi smettere di fare l’imprenditore. Buffoni tutti.

  • EMANUELE 18 agosto 2018

    Ho sempre ammirato il fotografo,ma difendere così chi ha gravi responsabilità….E vergognoso,.

  • rino 18 agosto 2018

    “Autostrade per la tasca” si fa difendere da Toscani, dal compagno arrichito? Vorrei che fosse caduto dal ponte e si fosse salvato, per sentire allora il suo commento. La colpa principale sono le privatizzazioni e le riforme delle regioni, volute dalla sinistra e messe in cantiere da Prodi e Amato. Sono state smontate strutture efficienti come l’ENPI, il Genio Civile ecc. per logiche spartitorie e per favorire gli investitori come i Benetton. Aziende strategiche come ferrovie, autostrade, Enel ecc. non dovevano essere privatizzate, non si doveva copiare goffamente il sistema americano perché lì l’antitrust funziona e qui no e il sistema è nato privato dai tempi dei pionieri, qui le cose sono diverse. Ora siamo in bragle di tela e non abbiamo difese. Attenti, destra, per le spese, a toccare le pensioni d’oro, che d’oro non sono, o di chi allora è andato in pensione giovane, perché la destra avrebbe chiuso definitivasmente e l’Italia sarebbe consegnata per sempre agli avvoltoi.

  • Giuseppe Forconi 18 agosto 2018

    Scusi Toscani, e’ lei forse francese ? No ? Allora anche lei e’ un frustrato e infelice italiano. Prego si accomodi.

  • Giuseppe Forconi 18 agosto 2018

    Il logico risentimento di molti italiani nei riguardi di questo Toscani sono piu’ che giustificati. I Benetton altro non sono che dei grossi capitalisti che investono e comprano quanto puo’ creare denaro in risposta ai loro investimenti. Questa la logica del commercio. Ma cosa potrebbe costargli se agli investimento seguissero anche dei controlli ? Specialmente quando questi investimenti comportano anche la sicurezza ? Quindi anche di fronte ad un contratto, appositamente creato per la viabilita’ del territorio italiano, dove gia’ figurano punti molto oscuri quasi ad immaginarsi che ci sarebbe stato un crollo, quindi il salvaguardarsi anticipato da da pensare. Spiacente, anche se in buona fede, che dubito, gli investitori, Benetton, e chi del passato governo ha confermato questo contratto capestro, dovra’ senza ne se ne ma , pagare. Principalmente , oltre ad un concreto risarcimento per le vittime, una pubblica scusa per quanto occorso. Il minimo non vi pare ?

  • Pier Giorgio Puppini Martini 18 agosto 2018

    Se la manutenzione del viadotto era stata eseguita con criteri superiori a quelli normalmente usati poveri noi utenti delle autostrade dissestate,chissà in che condizioni di sicurezza saranno queste.E’ meglio andare a piedi o in bicicletta,mai usare il servizio autostradale !!!!!

  • Giulio 18 agosto 2018

    Speriamo che ci restino loro sotto ad un ponte!!!!!!!

  • Giorgione 18 agosto 2018

    È proprio vero che le disgrazie capitano sempre a chi non le merita…

  • roberto 17 agosto 2018

    ma questo caro signore ha mai avuto tempo di leggere qualche libro di Mario Giordano? li legga e così potrà capire chi sono i Benetton

    • Mario Ferrentino 18 agosto 2018

      Peccato, ci è andata male!!!

  • antonio delfino 17 agosto 2018

    Ignoratelo!! Basta con i fighetti radical chic!! Basta con gente che si arricchisce con qualche scatto, magari sistemato con la tecnologia informatica e poi parla…….parla……parla, ma non dice niente!!! IGNORATELO!!!!!!!

  • doriana santinato 17 agosto 2018

    lecchino al soldo del padrone!!ma come ti permetti? i soliti radical chic con il portafoglio a destra!! vergognati

  • Massimo 17 agosto 2018

    Ringrazia, che il popolo di frustrati e infelici ti ha dato da mangiare comprando Benetton!

  • francesca 17 agosto 2018

    I casi sono due: O questo “signore” parla in buonafede ed in tale caso farebbe meglio a starsene zitto evitando di dire scemate o parla per interesse.. Suppongo sia il secondo caso.Ritengo che gli Italiani non sono incattiviti, sono semplicemente stanchi di essere trattati come delle nullità.

  • FieroInfedele 17 agosto 2018

    Questo signore sarebbe degno di essere sottoposto ad attenta analisi da parte del Prof. Cesare Lombroso.

  • florio 17 agosto 2018

    Il poveretto sta arrivando al capolinea. I benetton nella situazione realistica attuale in cui gravitano, si guardano bene dal farlo salire sul carro, è tuttavia realistico pensare, come spesso accade, che in avvenire neghino persino di aver intrattenuto rapporti d’affari o personali con il predetto.

  • Alf 17 agosto 2018

    Il cane difende il padrone che lo nutre. Maledetto. Gli italiani sono incattiviti grazie alla gentaglia come i suoi padroni e komunisti vari che li hanno ridotti alla fame e si sono pappati tutto.
    UNITED CRIME OF BENETTON

  • Giuseppe Tolu 17 agosto 2018

    Ma cos’è sto tanfo!! Devo cambiare pagina o mettere la maschera antigas; chi è costui, possibile che puzzi così tanto?!?! Come si permette di parlare così degli italiani, non sarà mica qualcuno iscritto al PD? Probabile, non si spiega altrimenti il tanfo. Pussa via!