Sinistra studentesca inglese contro Corbyn: “Se sei per la Brexit, sei di destra”

Un movimento che si definisce “di sinistra radicale e pro migranti” che negli anni scorsi ha portato in piazza migliaia di studenti contro gli aumenti delle tasse universitarie ed in generale dei costi dell’istruzione, sfida Jeremy Corbyn chiedendo al leader laburista di sostenere finalmente una campagna per fermare la Brexit e mantenere il libero movimento dei lavoratori. “L’unica Brexit è quella dei Tories, un attacco razzista ai migranti ed ai diritti dei lavoratori”, ha dichiarato Christie Neary membro della National Campaign Against Fees and Cuts che aderisce così alla serie di manifestazione organizzate dalla National Union of Students nei prossimi mesi contro la Brexit.

In piazza gli studenti di sinistra contro la Brexit

Una mobilitazione che è un altro segno di quanto i giovani britannici siano contrari all’uscita definitiva del Regno Unito dalla Ue prevista per il prossimo marzo. “Corbyn sa che gli ospedali in bancarotta, i salari bassi e le scuole non funzionati sono il risultato di un’austerity ed una classe dirigente irresponsabile non dei migranti – continua l’attivista – è arrivato il momento che Corbyn si impegni a difendere la libertà dei movimento dei lavoratori, che significa guidare una campagna contro la Brexit”. Anche se non è direttamente collegato al partito molti membri di questo movimento hanno appoggiato l’ascesa alla guida del Labour del leader di sinistra Corbyn.