Migranti, Salvini sfida l’Europa: «L’Italia comincia a dire no»

domenica 10 giugno 21:07 - di Corrado Vitale

Lo scontro tra Italia e Malta sul caso della nave Aquarius, carica di 600 migranti, sta deflagrando a livello internazionale. Ma Salvini non sembra intenzionato ad arretrare. Anzi, trae spunto dalla querelle per sfidare l’Ue: «L’Europa si fa gli affari suoi. Ora l’Italia comincia a dire no».  «Nel Mediterraneo – scrive Salvini su Facebook- ci sono navi con  bandiera di Olanda, Spagna, Gibilterra e Gran Bretagna, ci sono Ong tedesche e spagnole, c’è Malta che non accoglie nessuno, c’è la  Francia che respinge alla frontiera, c’è la Spagna che difende i suoi  confini con le armi, insomma tutta l’Europa che si fa gli affari suoi. Da oggi anche l’Italia comincia a dire NO al traffico di esseri umani. No al business dell’immigrazione clandestina. Il mio obiettivo è  garantire una vita serena a questi ragazzi in Africa e ai nostri figli in Italia».

Lo scontro Italia-Malta e l’intransigenza di Salvini hanno (ovviamente) scatenato un vespaio presso il Pd e forze affini. Il reggente piddino Martina è arrivato addirittura a chiedere a Conte di sconfessare l’operato del suo ministro dell’Interno. Luigi De Magistris e Leoluca Orlando, rispettivamente sindaci di Napoli e Palermo hanno offerto i porti delle loro città per accogliere l’Aquarius. Si tratta di un gesto propagandistico privo di ogni efficacia. Salvini agisce d’intesa con il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli. I due ministri hanno diffuso una nota congiunta, che così recita: «La nostra Capitaneria di Porto ha scritto reiteratamente all’autorità de La Valletta affinché, per la prima  volta dopo molto tempo, Malta fosse messa di fronte alle sue  responsabilità. Ed è nostra intenzione che risponda ufficialmente alla nostra richiesta di apertura dei suoi porti per il salvataggio delle centinaia di naufraghi presenti sulla nave Ong Aquarius». Nei prossimi giorni, anzi nelle prossime ore, potremo vederne delle belle.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 11 giugno 2018

    Ma tutta questa gente che scappa dall’Africa si e’ certi che scappano da guerre? Non mi sembra che ci siano conflitti cosi’ grandi, quindi sono solo gente in cerca di venire a vivere in Europa, naturalmente con un buon 75% di criminali fuoriusciti dalle loro galere. Boldrini, Grasso, Bonino, Ong, Renzi, e tutta la cricca comunista, se la sentono di ospitarli nelle loro case, dato che li hanno voluti far entrare?

  • Giuseppe Forconi 11 giugno 2018

    Salvini, non demorda, mantenga il punto e vedra’ che l’EU si svegliera’. Anche Malta deve mantenere ferma la decisione presa. La nave deve ritornare da dove e’ partita. E’ l’unico modo per smontare la ONG.

  • merighifranco1@gmail.com 11 giugno 2018

    I fatti sono questi . . . semplici fatti .
    L’ Italia ha un debito enorme che il popolo si sente sulle spalle “quindi” mandiamo li’ tutti tutti gli emigranti di tutti tutti i tipi .
    Scoppiera’ la rivoluzione e alle elezioni il popolo votera’ a destra per “cambiare le cose”
    Noi invece risponderemo nisba siete populisti e impediremo il cambiamento .
    ( Pensare che siamo ancora in mano a questi scemi e’ tragico )

  • ftrohxxajdk@tenypk.com 11 giugno 2018

    Si torna ad essere un paese con dignità. No all’invasione meticcia parassita musulmana. E adesso pensiamo a cacciare via qualche milione di parassiti già in Italia.

  • Francesco Ciccarelli 11 giugno 2018

    De Magistris dovrebbe occuparsi dei problemi della mia città, invece di chiacchierare e di atteggiarsi a capo-popolo coi suoi unici sostenitori dei «centri sociali»! Non conosco l’amministrazione di Orlando perché non vivo a Palermo; ricordo solo un episodio del passato: il suddetto si presentò in tv da Santoro per calunniare un ufficiale dei Carabinieri che indagava sulla mafia, che finì poi per suicidarsi dopo che gli furono tolte le indagini e fu sospettato di associazione a delinquere. Per quanto ne so, né Orlando né Santoro hanno mai detto una parola di scuse!

  • ydobrovic@yahoo.com 11 giugno 2018

    bravo il Salvini;Occorre tenere duro.La nave ong li può portare a Gibilterra.

  • Salemi25ale@yahho.it 11 giugno 2018

    GIUsto scelta difficile ma onesta per gli italiani. Grazie salvino

  • gdetoffoli@yahoo.it 10 giugno 2018

    Ministro Salvini hai tolto i veli a quei delinquenti del PD e della sinistronza sinistra che da anni ci deruba con i vostri scagnozzi della stampa e tv con notizie fasulle, gestita da Mattarella, Gentiloni, Bordini, grasso che cola, e tutto l’apparato con renzi matteo il bugiardo di firenze Martina Del Rio e soci! Visto, se invece delle checche e delle femminucce ci sono uomini di coraggio a guidare il paese. ITALIANI Quelli sono i venditori della nostra dignità e libertà, teniamo e sosteniamo da padri la nostra Patria. Grazie Salvini per ridare all’Italia la sua dignità ! Attento ai lunghi coltelli che nell’ombra si muovono alle tue spalle nei colli romani, ma fai attenzione sopratutto a uno, si proprio a quello !