Macron insulta di nuovo l’Italia: “I populisti sono come la lebbra”

giovedì 21 giugno 20:00 - DI Antonio Pannullo

Emmanuel Macron non si dà pace del fatto che l’Italia lo stia costringendo a prendersi le proprie responsabilità sul fronte del clandestini. Ancora contro i populisti, soprattutto italiani, che comunque non cita esplicitamente. “Voi li vedete crescere – ha detto il presidente francese in un discorso a Quimper, in Bretagna – un po’ dappertutto in Europa, nei Paesi in cui non pensavamo fosse possibile vederli tornare. I nostri amici vicini dicono le cose peggiori e ci abituiamo. Fanno le peggiori provocazioni e nessuno si scandalizza”. Insomma Macron usa il tono e gli accenti della campagna elettorale anziché quelli di un capo di Stato. In conclusione del suo discorso a Quimper, Macron, rivolgendosi ai circa 350 funzionari eletti che sono venuti ad ascoltarlo in Place Saint-Corentin, “ha chiesto loro di essere fedeli alla loro storia, ai loro ardori, alle loro passioni e di dimostrare amore per l’Europa”. “Queta – ha aggiunto – è una di quelle terre della Repubblica in cui si vibra mentre si parla dell’Europa, dove si ama l’Europa. E lo dico, con grande gravità, nel momento in cui viviamo, in cui molti la odiano. La odiano da molto tempo “, ha avvertito, prima di imbarcarsi in una violenta accusa contro l’ondata populista che minaccia il continente.
“Li vedi in aumento, come la lebbra, in tutta Europa, in Paesi in cui pensavamo fosse impossibile vederli riapparire. E fanno le peggiori provocazioni, e nessuno, nessuno è scandalizzato da questo”, ha continuato il capo dello stato francese, in particolare riferendosi al rifiuto italiano di ospitare la nave Aquarius. E chissà come reagirà quando saprà che neanche le altre due navi ong approderanno in porti italiani… Macron ha concluso la sua tirata europeista invitando i suoi detrattori a “guardare cosa sta succedendo altrove”. “Quando gli altri tradiscono, quando attuano le peggiori provocazioni umanitarie, questo è ciò che noi dobbiamo combattere e denunciare. Dobbiamo essere scandalizzati contro il nazionalismo che rinasce, contro i confini chiusi che alcuni propongono”. Proprio Macron parla, capo di una delle nazioni più nazionaliste di tutte…. Pronta la risposta el vice premier Luigi Di Maio: “Le parole che ha appena pronunciato Macron sono offensive e fuori luogo. La vera lebbra è l’ipocrisia di chi respinge gli immigrati a Ventimiglia e vuole farci la morale sul diritto sacrosanto di chiedere una equa ripartizione dei migranti. La solidarietà o è europea o non è”. Lo scrive su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio commentando le dichiarazioni di Macron.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • m.claroni1@virgilio.it 23 giugno 2018

    É necessario che Macron, mentre sta parlando, si guardi allo specchio, perché c’è la speranza che, in un attimo di distrazione, si sputi addosso!

  • salvo.brindisi@libero.it 22 giugno 2018

    ma i francesi cosa pensano del loro Macron? meglio “macaroni” “spaghettari”, che ipocriti. o no?

  • d.santinato@virgilio.it 22 giugno 2018

    dopo che il governo italiano ha battuto i pugni sul tavolo e la signora merkel ha stracciato quella specie di documento preparato ad hoc ,con questo signore( in cui si ribadiva che l’italia , paese di primo approdo avrebbe dovuto tenersi tutti i migranti, anche quelli in transito) macron ha avuto una crisi isterica!!! poveraccio!! dovrà rassegnarsi!!! la boum( per dirla alla francese!!!) è finita!!!!

  • merighifranco1@gmail.com 22 giugno 2018

    Il fighetto viziato “veste Prada” ingurgita caviale e champagne (troppo) e gli e’ caduta in terra la maschera .
    Noto uno stato avanzato di “danno del sistema nervoso centrale” evidentemente contratto dal troppo
    latte preso in eta’ adolescente dalla sua nuova mamma come confermato dalla sua cartella clinica .

  • max.bialystock@libero.it 22 giugno 2018

    questo “piccolo” uomo (e non parlo della statura) eterodiretto dai rotschil
    sarà presto preso a calci nel culo dai Francesi stessi non appena si accorgeranno che li detesta.

  • ftrohxxajdk@tenypk.com 22 giugno 2018

    questo buffone sempre più somiglia a renzi: un pupazzo messo al governo dalle lobby e dalle banche. Al prossimo giro Marine Le Pen diventerà Presidente, e a quel punto l’unione(sovietica) europea si dissolverà. I popoli e le nazioni europee torneranno liberi.

  • Giuseppe Tolu 22 giugno 2018

    Brutto s******, e qui mi fermo !!!

  • leonardo.corso@bluewin.ch 22 giugno 2018

    Questa persona è un Massone e un banchiere e servo del Dio Denaro, non del popolo,tanto meno del’europa,questo è il tipico Comunista (che dice (quello che tuo è mio , e quello che mio è mio) cosi sono i comunisti. bellissimo governo italoiano giovane e dirette senza tutto questo parlare politichese che nessuno capisce.

  • aliginia@gmail.com 22 giugno 2018

    Con il governo precedente quasi tutte le imprese italiane sono diventate francesi,Con il nuovo governo capiscono che la pacchia è finita quindi cercano di distruggerlo

  • cromcrom@alice.it 22 giugno 2018

    questa sottospecie d’uomo per nascondere i suoi problemi coi francesi sta alzando il polverone.

  • 22 giugno 2018

    I francesi sono come Ebola, caro Macron non siamo più a la epoca dei Macaroni come chiamavate gli immigranti Italiani…grow up, your showing your child mentality, look at your France and mind your own business..you French really disgust me…your not number one in the world any longer..

  • Francesco Ciccarelli 21 giugno 2018

    Mandiamo la nave olandese in Francia e questa volta non accontentiamoci delle telefonate notturne.

  • clerici2015@gmail.com 21 giugno 2018

    A tanta volgarità nessuna diplomazia ! Vada al diavolo !

    Rosangela Basile Clerici ( alias Clara Bessi )

  • stefano.oddi3@gmail.com 21 giugno 2018

    Si, perché i bankieri di sinistra invece sono la salute del mondo. Uno così può essere solo il padrone della sinistra italiana.

  • merighifranco1@gmail.com 21 giugno 2018

    Ma che bel periodo e’ questo ! Abbiamo in europa un altro papa e quasi uno per ogni nazione .
    Con tante esternazioni e insegnamenti che arrivano da tutte le parti mi sento trattato come un
    deficiente ma visto che sono in buona compagnia con tanti come me mi consolo e sono arrivato
    a dedurre che . . . be’ lo immaginate .

  • gandinis@tin.it 21 giugno 2018

    E chi va a letto con la nonna come dobbiamo definirlo?

  • an.marconcini@gmail.it 21 giugno 2018

    E invece monsieur le President chi respinge maltrattandoli bambini, donne incinte, malati e moribondi da quale malattia è infetto?Chi abbandona al suo destino una donna malata di tumore che solo grazie ai soccorsi italiani e ai medici piemontesi è riuscita a vedere la sua creatura prima di morire da quale morbo deve curarsi.Lei mi fa schifo perché oltre a far compiere ogni sorta di tortura fisica e soprattutto psicologica ai suoi gendarmi si permette di giudicare l’unico Paese che ha fatto veramente qualcosa per centinaia di migliaia di profughi correndo il rischio di ospitare terroristi e delinquenti.Per una volta che si è chiesta una briciola di collaborazione siamo diventati vomitevoli,spregevoli,cinici,disumani,provocatori e via di questo passo.Da Paese modello di accoglienza e solidarietà lodato da tutti siamo passati agli attacchi e all’isolamento.Non pensavo che sarei mai stato capace di affermare che Benito Mussolini aveva ragione quando dichiarava che più nemici hai più sei degno d’onore.